Ansia e depressione

A Biosalus la conferenza del dottor Cucci
per una integrazione fra medicina Occidentale e Medicina Tradizionale Cinese

L’ansia e la depressione sono entrate fra le patologie tipiche del mondo occidentale. Entrambe colpiscono in prevalenza la sfera femminile, ma anche fra gli uomini l’incidenza è in costante aumento. Il fenomeno è preoccupante, e per cercare di fronteggiare il problema esiste il percorso terapeutico che prevede l’uso di psicofarmaci, ma c’è anche un altro approccio: quello della Medicina Tradizionale Cinese. Domenica 8 Ottobre, a Urbino, durante il Festival Biosalus, il dottor Mauro Cucci (medico, neuropsichiatra, agopuntore, psicoterapeuta, fitoterapeuta) presenterà un equilibrato punto di contatto fra Occidente e Oriente. L’incontro è in programma dalle 17.30 alle 19.00, nella Sala Castellani del Collegio Raffaello (Piazza della Repubblica). Il tema della conferenza è "Ansia e Depressione: l'approccio della Medicina Tradizionale Cinese".

«Quando si parla di ansia e di depressioni -dice il dottor Cucci- la medicina occidentale ha raggiunto discreti risultati nella cura delle patologie, ma l’uso degli psicofarmaci comporta un buon numero di effetti collaterali. La Medicina Tradizionale Cinese dà una grande importanza all’aspetto emotivo. Il problema è trattato diffusamente nei testi antichi diffusi in oriente, con un approccio squisitamente olistico. Cioè, si punta alla cura della globalità della persona, la quale avverte un malessere emotivo che può manifestarsi con una alterazione dell’umore, della motivazione, oppure attraverso una paura non motivata dalle condizioni ambientali, che possiamo definire “ansia”. L’ansia è la paura senza oggetto, ovvero una reazione di allarme che si mantiene anche quando l’individuo non è sottoposto a un pericolo. La Medicina Tradizionale Cinese risulta uno strumento valido per il trattamento di queste patologie, spesso in alternativa alla psicofarmacologia, e nei casi più severi può essere complementare alla psicofarmacologia, permettendo una minore esposizione ai farmaci, oltre che l’uso di un minor dosaggio farmacologico a parità di risultati terapeutici».

Dott. Mauro Cucci
Medico, neuropsichiatra, psicoterapeuta, agopuntore, omeopata, fitoterapeuta. Fondatore e Direttore dell'Istituto Superiore di Agopuntura. Già esperto in Medicine non Convenzionali presso il Consiglio Superiore di Sanità. Vice-Presidene del Forum Nazionale per l'Agopuntura. Membro del Comitato Scientifico ECM presso l'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro. Membro del Comitato Scientifico del WFAS (World Federation Acupuncture Societies). Responsabile Scientifico del Convegno annuale "La Tutela della Salute nell'Appropriatezza della Cura". Docente di Fitocomplementi ad indirizzo energetico ed Energetica dei Sistemi Viventi presso la Scuola Italiana di Naturopatia con sede a Rimini (www.naturopatiaitaliana.it). Svolge la libera professione a Milano e presso il Polo di Medicina Integrata di Urbino

Per info, programma completo e aggiornamenti: www.biosalusfestival.it
Contatti tel. 0722-351420 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Martedì, 17 Ottobre 2017 10:34
Valentina

Esperta in web marketing e comunicazione, appassionata del mondo della medicina integrata e del benessere olistico, è responsabile della redazione del portale www.biosalus.net

Articoli che potrebbero interessarti:

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.