You are here:Home>Benessere>Alimentazione>Crudismo: da dove inziare?

Crudismo: da dove inziare?

Crudo Style 1266 Alimentazione

Ti incuriosisce il mondo del crudismo, vorresti provare, ma non sai come fare? Proviamo a guidarti passo passo in questa scoperta, del benessere e del tuo corpo!

Percorrere la strada che porta al benessere, può non essere immediatamente così facile: ci sono alcuni cambiamenti da fare rispetto allo status quo e a volte possono rappresentare dei sacrifici, delle rinunce. Nell’immediato ovviamente, perché una volta che avrai verificato quali e quanti benefici puoi mettere sull’altro piatto della bilancia, li percepirai come scelte positive, come la miglior cosa che potevi fare.

Il raw food è una scelta aperta ed inclusiva: non devi essere integralista né con te stesso, né con gli altri sii consapevole di tutte le possibili sfumature di una scelta!

C’è chi mangia crudo al 100%, chi lo fa al 50%...ognuno disegna il proprio percorso su se stesso e risponde solo ed esclusivamente al suo corpo e alla sua mente (non agli altri che incontra!!!), i veri protagonisti del benessere: quello che è costrizione, fa stare male e quindi vanifica il concetto da cui siamo partiti: lo stare bene.

Se riuscirai ad arrivare a mangiare crudo per un 70%, considerando che d’estate è più facile e ci saranno giorni in cui il raw rappresenterà il 100% della tua alimentazione mentre in inverno è un pochino più complicato e magari scenderai al 50%, inizierai a sentire i benefici sulla tua pelle!

Qual è allora il primo passo da fare?

Inizia riducendo o eliminando il cibo ‘spazzatura’. Lo sappiamo, è un aggettivo forte per cose che hanno sempre fatto parte della tua alimentazione, ma non è usato a caso: ogni volta che mangi snack confezionati, cibi fritti, sale raffinato, zucchero raffinato e farina bianca o che bevi qualcosa che contiene caffeina o alcool, ti stai facendo del male! Cibi con un bassissimo valore nutrizionale, tante calorie, grassi ‘cattivi’ che appesantiscono lo stomaco, rendono difficile la circolazione del sangue, ci fanno sentire stanchi…come chiamarli se non appunto spazzatura?

E allora ecco il tuo primo passo: apri la tua dispensa e butta via tutto quello che non è naturale! Ti sembra da pazzi? Ti possiamo assicurare che non è così! E’ come smettere di fumare, non puoi pensare di ridurre piano piano…non smetterai! Se dici ‘finisco queste cose che ho in casa e poi cambio regime!’ per quanto tu possa esserne convinto, non lo farai. Spesso in questi cibi ci sono anche delle componenti chimiche che creano una sorta di dipendenza.

Devi essere deciso: un taglio netto! Oggi, non domani, devi liberarti della tua vecchia dispensa, se proprio non vuoi gettarla, regalala a chi ancora crede che non sia giunto il tempo del cambiamento.

Poi esci e vai dal tuo fruttivendolo di fiducia: fatti dare frutta e verdura di stagione. Oppure leggi nelle etichette dei prodotti e cerca di trovare quelli naturali, non lavorati, no sterilizzati, non pastorizzati, dove ci sia scritto “crudo”. Informati, cerca consigli, chiedi a chi ha già fatto questa scelta e inizia a costruire la tua strada.

Se vuoi, La tua vita sta per cambiare! È iniziato il tuo momento magico!

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.