You are here:Home>Benessere>Alimentazione>La parola al cibo: vivo è meglio!

La parola al cibo: vivo è meglio!

Crudo Style 1535 Alimentazione

Che cosa può aiutare le persone a vivere meglio ed essere più felici? La risposta è semplice, ma non scontata, si tratta del cibo.

Come possiamo avere chiarezza mentale, forza, vitalità se continuiamo mangiare cibo morto, senza vita? Se appesantiamo il nostro corpo con grassi animali, con cibi pieni di sostanze chimiche? Mangiando cibo vivo e senza sostanze chimiche il corpo ha meno tossine da eliminare e può funzionare meglio.

Mangiare raw non solo ci permette di ritrovare il peso forma e di disintossicarci, ma aiuta a riconnetterci con la terra ed i suoi ritmi. Ci fa ritrovare equilibrio, serenità e chiarezza mentale. E questo crea la base per realizzare la vita che desideriamo, una vita senza stress piena di energia, e caratterizzata da tranquillità e armonia con sé stessi. Tra i benefici salutistici l’azione di prevenzione verso diverse patologie.

Ogni volta che mangiamo snack confezionati, cibi fritti, sale o zucchero raffinato, farina bianca o beviamo qualcosa che contiene caffeina o alcol ci stiamo facendo del male, stiamo intossicando il nostro organismo.
Cibi con un bassissimo valore nutrizionale, tante calorie, grassi cattivi che appesantiscono lo stomaco, rendono difficile la circolazione del sangue, ci fanno sentire stanchi…come chiamarli se non spazzatura ?
“La medicina deve essere il nostro cibo e il nostro cibo la nostra medicina”, scriveva Ippocrate, il primo medico della storia.

lasagne rawAbbiamo la fortuna di mangiare almeno tre volte al giorno e quindi è auspicabile, se non doveroso introdurre il giusto carburante, che ci aiuti ad affrontare al meglio tutte le difficoltà quotidiane che ci attendono. La maggior parte delle società scientifiche è ormai a favore del fatto che il cibo migliore sia quello a base vegetale e soprattutto allo stato attuale abbiamo la grande fortuna di avere enormi possibilità di scelta. Per cui, se una volta poteva essere comodo, facile e abituale consumare cibi di origine animale, ormai le alternative vegetali sono talmente tante che abbiamo l’imbarazzo della scelta . Quindi in primis cibo vegetale, meglio ancora se biologico e meno possibile trattato termicamente. Cibo al massimo essiccato, delicatamente al sole, o mai sopra i 40 gradi.

Il raw food è una scelta aperta e inclusiva: non occorre essere integralisti ne con se stessi ne verso gli altri ma solo consapevoli di tutte le possibili sfumature che questa scelta comporta!

C’è chi mangia crudo al 100%, chi lo fa al 50% …ognuno disegna il proprio percorso su sé stesso e risponde solo ed esclusivamente al suo corpo e alla sua mente.

Se riuscirai ad arrivare a mangiare crudo per un 70% considerando che d’estate è più facile e ci saranno giorni in cui il raw rappresenterà il 100% della tua alimentazione, mentre in inverno un pochino più complicato magari scenderai al 50%, inizierai a sentire i benefici sul tuo organismo!

Chi l’ha detto, poi, che il cibo raw non possa essere gustoso e saporito al pari dei cibi che per anni hanno rappresentato l’alimentazione tradizionale? Numerose e appetitose sono le ricette con cui possiamo sbizzarrirci nel preparare piatti raw, anche di alta pasticceria; non mancano, tra l’altro, svariati corsi di cucina crudista e vegana, che aiutano chi è alle prime armi ad approcciarsi a un nuovo tipo di alimentazione salutare per sé stessi e per l’ambiente che ci circonda.

Piatti veloci, pratici, buoni, che hanno anche il pregio di farci assaporare il gusto del cibo stesso, così come ci viene donato dalla natura, eliminando il sapore artefatto tipico degli alimenti pieni di sostanze chimiche, creati quasi artificialmente.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.