You are here:Home>Benessere>Cosmesi>Aloe: moda passeggera o risorsa preziosa?

Aloe: moda passeggera o risorsa preziosa?

Salvatore Satanassi 1338 Cosmesi

Le mille risorse del gel naturale più famoso del momento

Tante persone conoscono già l'Aloe vera, pianta succulenta, nota per le innumerevoli proprietà farmacologiche e depurative, ma che oggi osserveremo sotto il profilo prettamente cosmetico. Il suo gel può essere estratto anche a casa, senza particolari difficoltà, ed è una pianta che non richiede particolari attenzioni, ormai abbastanza comune in abitazioni o giardini.

È sufficiente recidere una delle grasse foglie partendo dalla base per poter disporre parzialmente del suo gel fresco, da applicare direttamente su pelle o capelli. Una volta esaurito il gel in quella porzione, si può tagliare via la parte “esausta”, trovando nuovo gel, oppure riporre la foglia recisa, che solitamente cicatrizza e si conserva abbastanza a lungo per essere utilizzata un po' alla volta. Diversamente, si può anche sbucciare la parte verde e passare la polpa con uno schiacciapatate o un passaverdure per ottenere un gel denso (o più fluido, con l'aiuto di un minipimer). Il gel ottenuto può essere usato tal quale oppure congelato, magari in piccole porzioni. Per conservarlo, specie se vogliamo usarlo in una formulazione cosmetica, si può anche aggiungere una parte uguale di glicerina vegetale di buona qualità. Un'altra possibilità di preparazione è l'oleolito, che amplia la funzione rigenerante di questa pianta.

Va detto che è bene usare piante di aloe che abbiano almeno 3 anni e che hanno quindi maturato una serie di principi attivi non ancora sviluppati nelle piante più giovani. L'aloe gel contiene polisaccaridi, aminoacidi essenziali, steroli, sali minerali, enzimi, vitamine, ormoni, saponine ed acidi organici, tutte sostanze di una certa importanza in cosmetica e che concorrono a produrre gli effetti benefici che ora prenderemo in esame. Il gel di aloe ha prima di tutto una funzione eudermica su ogni tipo di pelle, donando omogeneità alle pelli aride, riducendo i pori dilatati e l’untuosità di pelli grasse e restituendo levigatezza alle pelli mature. Il gel contenuto nella foglia di aloe può essere considerato un ottimo idratante cutaneo grazie ai polisaccaridi, che trattengono l'acqua permettendole di essere assorbita e conservata dall’epidermide e creando una barriera che previene la disidratazione. Ma le proprietà benefiche dell'aloe non finiscono qui. 

Il gel, infatti, viene usato come lenitivo per ustioni, lesioni, dermatiti, o come cicatrizzante; in campo cosmetico, può essere usato come lenitivo per gli arrossamenti, gli eritemi da rasatura o depilazione o da esposizione agli eventi atmosferici. Queste caratteristiche rendono l'aloe un ottimo complemento di formulazioni per i prodotti solari, compresi i doposole, grazie anche alla sua funzione rigenerante della cute. Non trascurabile, inoltre, la funzione antibatterica di questa pianta, dovuta ai componenti antrachinonici (presenti solo nella parte verde della foglia), alle saponine, ai diidrossiantachinoni e all’acemannono. Quest'ultimo ha un'azione indiretta come antimicrobico poiché stimola soprattutto leucociti e fagociti. Le proprietà antibatteriche sono utili dal punto di vista dermopurificante e risultare preziose, ad esempio, in un deodorante homemade, in un detergente intimo o anche in un gel per visi acneici.

Per concludere, l'aloe in gel può essere usata davvero in tanti modi: pura (come balsamo sui capelli o maschera per il viso) o come ingrediente principale di formulazioni di vario tipo, anche home-made.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.