You are here:Home>Benessere>Cosmesi>Il bagno della dea

Il bagno della dea

Salvatore Satanassi 1151 Cosmesi

Come prendersi cura di sè con un bagno rigenerante

Considerando la bellezza come una cosa sacra, uscendo da schemi, giocando, evitando preconcetti e giudizi, oggi vedremo come dare valore al tempio che ospita una meravigliosa anima.

Ingredienti:
1 persona di sesso femminile che si ama (o che intende farlo)
1 vasca da bagno
50 grammi di miele
700 ml circa di acqua di fonte
1 cristallo di quarzo rosa (già ripulito energeticamente)
14 gocce di olio essenziale di Legno di rosa
6 gocce di olio essenziale di Sandalo
4 gocce di olio essenziale di Ylang Ylang
2 gocce olio essenziale di Geranio
25 g di sale marino integrale
Mestolo di legno

Prima di tutto se si possiede una vasca da bagno è tassativo usarla almeno una volta al mese perché l’amore si dimostra con i fatti. Ed ora andremo a vedere uno dei tanti modi per farne buon uso.
Scegliete ingredienti della massima qualità, visto che dovranno servire ad una dea, quindi un miele rigorosamente biologico perché altri tipi possono contenere tracce di inquinanti. Questo, oltre a nutrire la pelle di preziosi elementi, idratarla e proteggerla, attrae energie positive e contribuisce a purificarla oltre che potenziare l’effetto di altri elementi del bagno.

Optate per oli essenziali dei più buoni o biologici senza confonderli con essenze chimiche o a buon mercato. Gli oli essenziali indicati negli ingredienti hanno molte funzioni, tra cui certamente quella di idratare la pelle, purificarla e renderla luminosa e sana oltre ad avere  un'influenza positiva anche sull’umore e sulle tensioni.

Per prima cosa, attendete una notte di luna piena, possibilmente serena, mettete la pietra di quarzo in una brocca di vetro, versare circa 700 ml di acqua e ponetela per tutta la notte all'esposizione lunare. In questo modo, il magnetismo lunare aiuterà a caricare e potenziare quest'acqua con il messaggio del quarzo rosa che veniva già usato da egizi e romani per avere una pelle vellutata e prevenire le rughe; esso contribuisce, inoltre, ad aprire il cuore e schiudersi ad una bellezza a tutto tondo. Il giorno dopo riponete l’acqua in una bottiglia ben chiusa in attesa dell’utilizzo.

Il venerdì mattina all’alba (giorno di Venere e particolarmente adatto per agire anche sulle energie sottili) riempite la vasca di acqua tiepida (37°) e nel frattempo miscelate in un contenitore i 50 g di miele con gli oli essenziali (mescolando con cura); in un altro contenitore mettete un po’ di acqua della vasca e 100 ml dell’acqua caricata con il quarzo rosa e poi aggiungete 25 grammi di sale mescolando fino a scioglierlo tutto per poi aggiungervi anche il miele con gli oli essenziali.

Quando la vasca sarà piena, versate la miscela ottenuta e mescolate energicamente con il mestolo di legno per un minuto benedicendo questa acqua e ringraziando gli elementi.

Immergetevi completamente e restate poi a bagno rilassandovi per 21 minuti con la convinzione di purificare la vostra pelle e allo stesso tempo anche le vostre energie, il campo aurico e il cuore. Godendo ovviamente del dolce profumo e del magico momento che avete creato.

L’ideale sarebbe ripetere questo trattamento per 7 venerdì consecutivi per potenziare l’effetto e renderlo più duraturo.

Detto ciò... ne vedrete delle belle! Anzi, vi vedrete più belle! Vedrete tutto più bello!

(ispirato da “bagno della principessa d’oriente” da “Phytos olea” di Leonardo Paoluzzi)

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.