Ecosostenibilità e riciclo

Ecosostenibilità: un modo di vivere, produrre e consumare

Si parla sempre più di ecosostenibilità, riuso e riciclo, ma in concreto che cosa indicano questi concetti? Nulla di meglio di alcuni esempi per iniziare a capire direttamente derivati dal mondo della produzione… consapevole!

bambooAttenzione all’ambiente nel quotidiano, modificando una piccola parte del proprio mondo attraverso l’utilizzo di prodotti che non prevedano spreco non necessario: questo in breve il concetto di ecosostenibilità. In altre parole, un modo di vivere, operare, produrre e consumare dove ognuno si rende responsabile e partecipe del mondo in cui vive.

Questo concetto viene seguito e promosso da Saltafrontiere dal 2007, una piccola ditta individuale milanese che si impegna nella ricerca di prodotti utili e particolari che rispettino questa semplice regola generale.
Saltafrontiere è un on-line store che partecipa alle fiere per farsi conoscere e far conoscere i propri prodotti perché è importante “metterci la faccia”, entrare in contatto con le persone responsabilmente non solo attraverso la certificazione di tutti i prodotti, ma spiegando, consigliando e dando supporto oltre la vendita ad ognuna delle persone coinvolte con noi.


bottiglia termicaTra i prodotti di Saltafrontiere nel campo dell’ecostenibilità:

  • Le Ecoffee Cups, in bamboo, legno naturalmente sterile che viene utilizzato al posto della plastica. Per adulti e bimbi, da utilizzare ogni giorno e ultimamente compostabile oppure dopo ammollo, piantabile. Il bamboo è un albero che cresce velocissimamente, considerato infestante per la rapidità di crescita ed è un’ottima soluzione per tutti quei prodotti che non prevedono uno smaltimento veloce.
  • Le bottiglie termiche in vetro, all’interno di un contenitore termico creato senza utilizzo di bisfenolo che mantiene calda o fredda la bevanda dando la sicurezza del vetro, senza sapori o potenziali allergie.
  • Le matite che si piantano, usando una grafite contenuta in legno di cedro di allevamento. Al termine dell’utilizzo, una piccola capsula posta al di sopra della matita contenente semi, una selezione di 14 tipi diversi, viene piantata ed innaffiata. Ed ecco che dalla matita consumata, una pianta nasce!

Nulla si butta, tutto si trasforma e torna a nuova vita!

 

A cura di: Redazione Biosalus.net - Saltafrontiere 

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Gennaio 2018 13:33
Valentina

Esperta in web marketing e comunicazione, appassionata del mondo della medicina integrata e del benessere olistico, è responsabile della redazione del portale www.biosalus.net

Articoli che potrebbero interessarti:

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.