You are here:Home>Nuove Scienze>Epigenetica>Si abbassa l’età media delle donne colpite da tumore al seno

Si abbassa l’età media delle donne colpite da tumore al seno

Valentina 1369 Video Epigenetica

A Urbino al terzo Convegno Nazionale di Epigenetica si parla del ruolo di alcuni diffusi prodotti chimici presenti nei cosmetici e nel cibo

C’è una tendenza che i ricercatori hanno ormai ben presente: si sta abbassando l’età media delle donne che vengono colpite dal tumore al seno. In numeri assoluti la quantità di persone colpite dalla patologia non è in crescita, ma sta cambiando la fascia di popolazione femminile che si trova a fronteggiare il problema. E nell’ambito dei vari tipi di tumore, quello alla mammella per le donne continua a essere il più comune.

«Con i nostri studi -dice il prof. Ettore Cianchetti, docente presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Biotecnologie dell’Università di Chieti e Pescara- cerchiamo di capire quali siano le cause del tumore al seno. Guardiamo al problema cercando di evidenziare gli effetti dell’ambiente che agiscono sul tessuto mammario e che possono determinare il tumore. Ci stiamo occupando principalmente dei cosiddetti ‘perturbatori endocrini’ , ovvero di alcuni agenti chimici con cui si può venire in contatto quotidianamente, già dalla fase pre-puberale, e che hanno un’ azione sul tessuto mammario. Ci sono numerosi studi -prosegue il prof. Cianchetti- che ad esempio mettono in evidenza il ruolo pericoloso dei Parabeni, sostanze usate come conservanti, che si trovano in moltissimi prodotti per la cura del corpo. Sono sostanze usate dall’industria per evitare la proliferazione batterica nelle creme. Sono quindi sostanze che possono avere un’azione diretta sul tessuto mammario, e che su persone molto giovani possono rendere il tessuto più sensibile agli agenti oncogeni. I ‘perturbatori endocrini’ sono i primi ‘accusati’ quando si parla di elementi che possono determinare il cancro in età giovanile».

Quindi, anche in questo caso la prevenzione è un elemento fondamentale. Che consigli si sente di dare?
« I parabeni -dice il prof. Cianchetti- sono stati trovati in alta percentuale nel tessuto di mammelle interessate da tumore. Ma ci sono tante altre sostanze che dobbiamo considerare pericolose: gli idrocarburi policiclici, gli ftalati, i metalli pesanti, i pesticidi che ci arrivano con gli alimenti. Il cibo è un trasportatore di sostanze che potenzialmente possono determinare l’insorgenza di un cancro. Bisogna stare attenti e iniziare veramente capire le etichette, preferire cibi biologici e cercare di limitare il contatto con questi agenti che potenzialmente sono in grado di generare tumori».

Di tutti questi temi il prof. Enzo Cianchetti parlerà a Urbino domenica 8 ottobre durante il Convegno Nazionale di Epigenetica che si terrà a Urbino, nelle Marche, il 7 e 8 ottobre 2017, in concomitanza con Biosalus, il Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico giunto alla undicesima edizione. La relazione del docente avrà come tema: “Epigenetica e approccio specifico nel tumore al seno”.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.