You are here:Home>Nuove Scienze>Fisica Quantistica>Capire i segreti del cervello e della coscienza grazie alla fisica quantistica

Capire i segreti del cervello e della coscienza grazie alla fisica quantistica

Se ne parla a Urbino a ottobre al Convegno Nazionale di Epigenetica

La fisica quantistica ci può aiutare a capire come funziona il cervello umano e la coscienza. Il tema è affascinante. Sull’argomento ci sono molti studi in corso. Numerosi scienziati si stanno dedicando all’argomento, cercando di indagare in che modo si sviluppa la relazione fra la dimensione atomica e sub-atomica, e il macrocosmo che alimenta la percezione cosciente di ciò che ci circonda. Questo sarà uno dei temi del quarto Convegno Nazionale di Epigenetica in programma a Urbino il 6 e 7 ottobre.

«Il tema –dice il professor Fabio Fracas, docente universitario e scrittore- è tanto complesso quanto dibattuto. A oggi ci sono ipotesi e non certezze. E quando non ci sono certezze, capita che molti parlino senza aver materiale di supporto alle spalle. Nel convegno di Urbino cercheremo di fare chiarezza».

Di che cosa di occupa la Fisica quantistica? In che modo la possiamo mettere in relazione con il nostro quotidiano?

«La Fisica quantistica si occupa di tutto ciò che avviene a livello atomico o sub-atomico, e a livelli di energia relativi a quelle grandezze. Quindi, ha a che fare con le interazioni nucleari, deboli e forti, a livello atomico. Questi sono quindi i limiti entro i quali si colloca la meccanica quantistica. Fin qui tutto molto chiaro. Il difficile -dice il professor Fracas- è fare il salto al macrocosmo, cioè riuscire a dire che relazione esiste fra la fisica quantica, il funzionamento del cervello e la coscienza umana. Come potete immaginare, il salto fra le due dimensioni è grande. Oggi non si può parlare di teorie o di materiali già definiti, ma sostanzialmente di ipotesi di lavoro».

Il suo compito, durante il Convegno Nazionale di Epigenetica di Urbino a Ottobre, sarà fare il punto delle conoscenze attuali.

«Si, esattamente. Siccome sul tema esiste una letteratura ricca, io presenterò alcuni di questi materiali e illustrerò, secondo i rispettivi autori, quali sono le ipotesi di interpretazione. Cercheremo di capire quante delle ipotesi in circolazione possono essere applicate correttamente. Non c’è alcuna ipotesi prevalente. Si tratta di vedere quali sono le diverse valutazioni fatte dai diversi scienziati. Sarà molto interessante».

Il tema che sarà sviluppato dal professor Fabio Fracas durante il Convegno Nazionale di Epigenetica di Urbino sarà: Cervello e fisica quantistica. Le attuali ipotesi scientifiche”.

Qui sotto la videointervista con il professor Fracas.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.