You are here:Home>Medicina Naturale>Fitoterapia>Integratori naturali contro la caduta dei capelli

Integratori naturali contro la caduta dei capelli

Wilmer Zanghirati Urbanaz 2330 Fitoterapia

Ecco come affrontare la caduta dei capelli grazie a rimedi naturali

Esistono degli integratori alimentari a base di estratti vegetali, realizzati secondo una formulazione particolare ed innovativa, concepita per offrire una soluzione a tutti coloro che hanno l’esigenza di frenare la caduta dei capelli, stimolare la ricrescita e favorire il rinfoltimento del capillizio.

Il criterio formulativo ha fatto leva su due distinti aspetti:

a) l’apporto di sostanze minerali che giovino all’ottimale trofismo del capello;

b) l’ottimizzazione dell’energia vitale (Qi) della Loggia Rene, secondo i canoni della Medicina Tradizionale Cinese.

Un utilizzo costante di questi integratori, per un periodo di almeno quattro/sei mesi, conferisce al capello un ottimale trofismo e crea le migliori condizioni ottimali per un arresto della caduta dei capelli, favorendone la ricrescita. Contengono entrambi, come apportatori di minerali preziosi per il capello: Equisetum arvense L. parte aerea

L’integratore per l’uomo, in grado di ottimizzare l’”energia vitale” (Qi) della Loggia Rene, contiene oltre all’Equisetum arvense L. parte aerea: Laurus nobilis L. foglie, Betula pendula Roth. gemme, Betula pubescens Ehrh gemme e linfa, Quercus robur L. gemme, Aesculus hyppocastanum L. gemme, Secale cereale L. radichette, Olea europaea L. giovani getti, Prunus dulcis (Mill.) D. A. Webb gemme, Acer campestris L. gemme, Corylus avellana L. gemme, Rosmarinus officinalis giovani getti.

L’integratore per la donna, in grado di ottimizzare l’”energia vitale” (Qi) della Loggia Rene contiene oltre all’Equisetum arvense L. parte aerea: Laurus nobilis L. foglie, Betula pendula Roth. gemme, Quercus robur L. gemme, Betula pubescens Ehrh gemme e linfa, Tamarix gallica L. gemme, Aesculus hyppocastanum gemme, Carpinus betulus L. gemme, Cornus sanguinea L. gemme, Acer campestris L. gemme, Citrus limonum Burm. f. scorza del ramo.

Equisetum arvense L. parte aerea

La sua notevole azione remineralizzante é forse unica nel regno vegetale. Tra i principi attivi troviamo Acido silicico sotto forma di silicati idrosolubili e Silice (oltre il 50% delle ceneri contengono SiO2).

L'Acido silicico favorisce notevolmente il miglioramento dell'assorbimento calcico attraverso la creazione di un ambiente intestinale più consono evitandone la precipitazione nei tessuti molli.

Tra le forme di Silicio che possono essere utilizzate nell’integrazione alimentare, l'unica ad essere perfettamente assorbita e metabolizzata, senza difficoltà, é la Silice vegetale dell'Equisetum arvense; questa infatti, presenta il vantaggio di non essere interamente sotto forma minerale, infatti, una parte si combina con molecole organiche nel citoplasma cellulare e questa frazione organo-solubile viene facilmente assorbita e metabolizzata.

Oltre al Silicio, vi é la presenza di altri minerali, tra i quali:

  • Calcio – Carbonato di Calcio (1-2% di cui l'1% del totale in forma ionizzata);
  • Potassio - Cloruro di Potassio (3-5%);
  • Magnesio (0,2-0,5%);
  • Fosfato di Calcio (0,4%);
  • Ferro (0,01-0,02%);
  • Manganese (0,01-0,02%);
  • Sodio (0,01-0,02%);
  • Azoto (0,6%);
  • Fosforo (0,4%);
  • Zolfo (0,6%);
  • Zinco (3,5%);
  • Piombo (2,2%).

L'azione mineralizzante dell’Equiseto, attuata soprattutto attraverso il miglioramento dell'assorbimento degli ioni e della loro utilizzazione, assegna a questa pianta un ruolo importante a beneficio dell’ottimale trofismo degli annessi epicutanei (capelli e unghie), senza trascurare le turbe del connettivo e le situazioni a carattere degenerativo delle articolazioni, in quanto il Silicio, oltre al Calcio, facilita l'assorbimento e l'utilizzazione anche del Fosforo e del Fluoro.

Un importante principio attivo presente nella parte aerea dell’Equiseto é l'Equisetonina, che agisce favorevolmente sulla dinamica biochimica di utilizzazione dei silicati e del Potassio, oltre alla stimolazione surrenalica.

Gli integratori alimentari a base di estratti vegetali contengono dei principi attivi che, talvolta, possono interagire con eventuali farmaci che stiamo assmendo, pertanto è sempre consigliabile evitare il fai da te e affidarsi ad uno specialista del settore. 

Per conoscere il motivo ed il significato della caduta dei capelli, leggi anche: "Capelli: specchio della nostra salute" e "Una vita da capello: il ciclo di crescita del capello"

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.