You are here:Home>Medicina Naturale>Fitoterapia>Le piante che curano: il giardino dei semplici

Le piante che curano: il giardino dei semplici

Francesca Redazione Biosalus.NET 2554 Video Fitoterapia

Conosciamo con il prof. Zanghirati le antiche origini della medicina monastica e del Giardino dei Semplici

Il giardino dei semplici è oggi poco conosciuto nella nostra cultura, ma ha origini antichissime.

 

Sin dall'antichità, le piante venivano utilizzate per la composizione di medicamenti, realizzati con una sola pianta (medicamenti semplici) o da diverse piante combinate tra loro (medicamenti composti).

Questa antica tradizione si sviluppò nel Medioevo, con l’istituzione presso monasteri e conventi dell’Hortus simplicium, il giardino dei medicamenti semplici.

Le piante aromatiche che venivano con cura coltivate erano usate per la cucina e la salute

Pensiamo ad esempio alla famiglia delle malvacae, di cui la pianta più conosciuta è la malva silvestris. Questa pianta in passato era chiamata omnimorbia, proprio perchè era utilizzata per la cura di ogni malattia.

Veniva raccolta nel periodo settembre ottobre, la si faceva essiccare e utilizzava tutto l'anno per far fronte alle problematiche di salute più disparate, come mal di pancia, bruciore vie urinarie, forme infiammatorie della bocca e del cavo orale.

Ma ai nostri giorni dove possiamo trovare questi giardini dei semplici e queste preziose piante officinali? E soprattutto, quali sono i criteri per scegliere al meglio queste piante tra i vari produttori presenti sul mercato?

Nel video sottostante, il prof. Wilmer Urbanaz Zanghirati risponde a queste domande, fornendo anche alcuni spunti su come realizzare un giardino dei semplici "fai da te" nel proprio giardino o terrazzo.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.