You are here:Home>Medicina Naturale>Floriterapia>Calo energetico?

Calo energetico?

Patrizia Martucci 1395 Floriterapia

Ritrova il benessere psicofisico coi fiori di Bach

La stanchezza... Quello stato che rallenta i movimenti, imbriglia il corpo e lo rende pesante. È il calo di energia ed è un malessere psicofisico.

C’è chi lo vive spesso e chi in maniera sporadica, ai cambi di stagione oppure no... C’è chi lo avverte in maniera ciclica e a chi invece arriva tutto in una volta. Per qualcuno sentirsi sotto tono è diventata addirittura un’abitudine.

Concentrarsi può diventare difficoltoso e ciò rende improduttive le giornate. Oppure ci si perde nei sogni a occhi aperti, ci si sente intorpiditi, assonnati e poco presenti. Può cambiare il ritmo del sonno: addormentarsi diventa più difficile, si possono avere risvegli notturni. Leggi anche (Non si dorme... I Fiori di Bach per un sonno serenoSoffri di insonnia? I rimedi naturali più efficaci)

Per ritrovare lo stato di benessere è importante conoscere le cause che sottendono a tutto ciò, che sono varie e molteplici. Andando oltre alle apparenze e distinguendo caso per caso,  porteremo  alla luce il vero significato del malessere. Per giungere a questa consapevolezza è opportuno entrare in più stretto contatto con la nostra interiorità.

Rivolgiamoci quindi con fiducia ai seguenti Fiori di Bach, che ci aiuteranno a ritrovare equilibrio e armonia

I Fiori di Bach qui di seguito ci svelano come determinati atteggiamenti non armonici e reiterati nel tempo possano esaurire fisicamente le nostre energie.

OLIVE - Siamo esausti fisicamente e mentalmente! Ciò può succedere in seguito a un periodo impegnativo e intenso di vita o di lavoro o dopo una malattia. È difficile e complicato fare le cose di tutti i giorni, si fa fatica a dormire a causa della stanchezza eccessiva e a rilassarsi. Olive aiuta a ritrovare vitalità ed energia attraverso il riposo e ci fa comprendere che è opportuno fare attenzione ai segnali di sofferenza che il corpo ci invia per non oltrepassare i limiti fisiologici.

OAK - Andiamo avanti a oltranza mantenendo impegni e promesse nonostante l’equilibrio psicofisico dia segnali di cedimento. Ma conta solo essere affidabili in ogni frangente e procedere ad ogni costo! A un certo punto l’equilibrio si spezza, con notevoli conseguenze. La lezione di Oak è quella di imparare a essere vigili nell’ascolto dei propri bisogni, perché il prezzo da pagare in termini di salute può essere molto alto.

ELM – La vita è intensa e le cose in gioco sono tante e tutte interessanti! Ma a un certo punto... che stanchezza, che abbattimento! All’improvviso tutto pare difficile tanto da perdere fiducia nelle proprie forze e capacità. Elm ci fa comprendere che si è equilibristi e giocolieri nel gioco della vita, ed è un gioco che sicuramente va vissuto appieno. Non perdiamo di vista i nostri talenti!

Fiori di Bach qui di seguito, invece, ci portano a comprendere in che modo corriamo il rischio di depauperare le nostre risorse dal punto di vista energetico.

HORNBEAM- Che pesantezza le incombenze di tutti i giorni, che noia! Le cose da fare si ripetono con la solita routine, non si ha più il senso di ciò che si fa. Si pensa di non aver le forze per affrontare la giornata, ci si trascina qua e là. Ma ecco che una novità, come per magia, ci rimette in sesto e ci fa ritrovare buonumore, freschezza e vitalità! Hornbeam sollecita ad andare incontro alla nostra giornata con curiosità e senso dell’avventura, perché ogni esperienza è diversa dall’altra se ci si mette in gioco in prima persona.

CLEMATIS - Il presente sparisce e ci si rifugia in un mondo fantasioso di personaggi e avvenimenti, di cui si è i soli sceneggiatori. E che sonnolenza, che confusione mentale, che sbadataggine! Con Clematis apprendiamo che il presente è l’unico teatro dove è possibile mettere in scena la propria vita, per poterla vivere con determinazione e partecipazione, a occhi aperti!

LARCH – È il caso in cui le energie si esauriscono nel mantra ‘‘non ce la faccio’’. Si procrastina all’infinito e questa mancanza di determinazione può coinvolgere uno o più settori della vita. Passare dall’indolenza all’esaurimento è molto facile! Con Larch ci si scopre coraggiosi e fiduciosi e pieni di energia e vitalità!

GENTIAN – Pronti? Si progetta, si desidera, si ha voglia...e invece i ‘ma’ e i ‘se’ che emergono da atteggiamenti troppo razionali aprono scenari in cui le difficoltà prendono il posto dell’azione e della spontaneità. A causa del pessimismo si abbandonano i buoni propositi e i desideri e ciò lascia uno strascico di delusione. Gentian ci scuote e ci permette di passare da una posizione rinunciataria a una realistica visione delle cose in cui positivà e ottimismo hanno il loro giusto peso.

GORSE – Non si ha nessuna motivazione, nessuna spinta interiore ad agire! Ci si trascina con apatia e con un senso di disperazione, che può essere anche molto profondo. Si vive in una sorta di ineluttabilità perché si è convinti di non avere potere sulla propria vita. Gorse non solo apre alla speranza che dà la spinta per capovolgere le situazioni avverse, ma predispone all'accettazione di ciò che non è in nostro potere cambiare. Ciò dà quindi la forza per andare incontro a una comprensione che ancora non è alla nostra portata, per permetterci un’evoluzione.

HONEYSUCKLE – Ma quale presente? Si è strettamente legati ad un passato che si è consumato ma che non si lascia andare. Le energie sono come congelate e ciò impedisce di andare incontro al nuovo e alla vita che attende di essere vissuta. La spinta energetica di Honeysuckle arriva dal superamento della nostalgia legata ai momenti ricordati solo negli aspetti più gratificanti e per questo sopravvalutati. Adesso si è pronti ad accogliere ciò che la vita riserva!

CENTAURY – Stare a tu per tu con le persone, oppure stare in mezzo agli altri stanca; si ricerca la solitudine come momento di recupero delle energie psicofisiche. La motivazione di questo disagio è che, non essendo ben centrati su di sé e incisivi, ci si lascia irretire e trasportare dall’energia e dalla personalità altrui. Centaury aiuterà a focalizzare le proprie priorità e ad agire con fermezza.

WHITE CHESTNUT – Che stanchezza mentale, si vorrebbe avere la mente sgombra! Invece i pensieri sono continui, vanno e vengono senza sosta. E il sonno? È leggero, sembra di non dormire, c’è un chiacchiericcio mentale di sottofondo. È uno stato che si ripercuote negativamente sull’organismo sottraendone le energie!. Con White Chestnut la mente si acquieta e trova pace, il riposo adesso è a portata di mano.

WILD ROSE – Voglia di far niente! Che apatia, che torpore...
Senso di pesantezza, di stasi energetica, fisica e mentale. È una stanchezza da rassegnazione, una resa incondizionata. Wild Rose permette di risollevarsi e di ritrovare la giusta vitalità per affrontare le cose e gli eventi.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.