fbpx
You are here:Home>Medicina Naturale>Floriterapia>I Fiori Australiani e la loro azione di riequilibrio dei Chakra
I Fiori Australiani e la loro azione di riequilibrio dei Chakra

I Fiori Australiani e la loro azione di riequilibrio dei Chakra

Ogni essere vivente è caratterizzato da una propria componente energetica intrinsecamente legata al corpo fisico e vive immerso in un campo di vibrazioni, di cui è parte e con cui interagisce. Questo campo di energia, è influenzato dal nostro equilibrio fisico e da quello delle nostre emozioni e dei nostri pensieri. Secondo la antica filosofia indiana ogni essere vivente possiede svariati centri energetici che distribuiscono l’energia universale in tutto il corpo fisico. Questi centri sono chiamati Chakra. I Chakra principali sono 7, dislocati lungo la colonna vertebrale, dal coccige fino alla parte superiore della testa. Essi sono situati in prossimità di particolari interruttori, le ghiandole endocrine, che hanno il compito di regolare il flusso dell’energia. Il buon funzionamento dei Chakra dipende dalle condizioni psico-fisiche della persona e dal suo vissuto.

Chakra: cosa sono

Chakra è una parola sanscrita e significa cerchio, ruota, vortice. I Chakra sono dunque vortici rotanti di energia sottile, punti di intersezione in cui si incontrano la mente e il corpo. La loro funzione è quella di accogliere e distribuire nel corpo fisico, il flusso di energia proveniente dal campo energetico universale. Possiamo immaginarli come un ponte virtuale che unisce le polarità del Cielo e della Terra, della Mente e del Corpo, dello Spirito e della Materia. Ciascuno possiede una propria frequenza vibrazionale e si distingue per un preciso colore, un suono, un elemento, una funzione psicologica, una identità, un orientamento dell'essere, un demone, un diritto fondamentale, una ghiandola endocrine ed esplica funzioni ben definite.
I singoli Chakra formano un sistema energetico complesso: dal Settimo Chakra, Chakra della Corona, entra energia cosmica (Yang) che discende nel corpo passando per ognuno dei Chakra fino ad arrivare alla terra. Allo stesso tempo, attraverso i piedi e dal primo Chakra, Chakra della Radice, si assorbe l'energia della terra (Yin), che ascende fino al settimo e ancora più in là, fino al cosmo.
La tensione che si crea dall'incontro dei due poli energetici del Cielo e della Terra attiva la rotazione dei Chakra.
Un sistema di Chakra equilibrato e armonico corrisponde ad una persona ben radicata nella terra, in contatto con il proprio corpo, che gode di buona vitalità, che ha fiducia in sé stessa, capace di amore e compassione, di intuizione e consapevolezza.

Come armonizzare il sistema energetico dei Chakra?

I Chakra possono essere riarmonizzati attraverso la meditazione, il suono, i colori, i cristalli, l’alimentazione, lo yoga. Anche l’utilizzo delle Essenze Floreali australiane risulta essere particolarmente efficace nel riequilibrare i Chakra, in quanto questi captano e distribuiscono energia e informazioni e le Essenze floreali australiane sono energia e informazione. Possiamo lavorare sui Chakra utilizzando le Essenze Floreali Australiane sia per uso orale, sia applicando le gocce, le creme o gli Spray ambientali direttamente sulla pelle.
Applicando le Essenze Floreali direttamente sulla pelle, nella zona corrispondente al Chakra su cui vogliamo intervenire, si otterrà un risultato veloce ed efficace.

Come agiscono le Essenze Floreali australiane?

L’essenza floreale rappresenta un campo energetico sottile, che vibra ad una determinata frequenza. Quando assumiamo i rimedi floreali, questi agendo sul nostro corpo eterico, arrivano ai Chakra e da lì informano e coordinano il riequilibrio dell'organismo, liberando blocchi e regolando deficit o eccessi energetici.

1 chakra

Ecco alcune delle 69 Essenze Floreali australiane utili per il riequilibrio energetico dei 7 Chakra:

Il Primo Chakra è il Muladhara, il suo elemento è la Terra, il verbo è “Io ho”. Chiamato anche Chakra della radice, si trova alla base della colonna vertebrale, ed è considerato il fondamento di tutto il sistema. Regola i bisogni più fisici legati alla nostra sopravvivenza. Il diritto del Primo Chakra è il diritto di esistere e di avere. Il demone del primo Chakra è la paura: essa nasce quando qualcosa minaccia la nostra sopravvivenza. Il colore è il rosso, che trasporta la più alta energia, corrisponde all’elemento fuoco nella MTC, ed è il colore Yang per eccellenza. Simbolizza il sole, l’estate, il Sud l’aggressività, la passione e l’allegria, e anche la forza del corpo fisico. Se il primo Chakra è armonico, la persona è ben radicata con radici forti che le permetteranno di essere dinamica, concentrata e di manifestare gioia.

2 Grey Spider Flower Tra i fiori australiani che agiscono sul primo Chakra troviamo Grey Spider Flower utile quando si vive un timore intenso e incubi frequenti. Questo meraviglioso fiore agisce sulla paura e aiuta a ritrovare la fede e la tranquillità.

 Un altro fiore australiano connesso al primo Chakra è Macrocarpa. Questa Essenza aiuta nei momenti in cui c’è spossatezza fisica e mancanza di energia. Dona resistenza e vitalità. 

Il Secondo Chakra è Svadhisthana.

Il suo Elemento è l’Acqua, il Verbo è “io Sento”. Scopo del Secondo Chakra è il movimento, l’ esplorazione del mondo attraverso i sensi. La sua Collocazione è l’addome inferiore. La Funzione è legata al piacere, alla sessualità, al desiderio e alla procreazione. Il Diritto è: Percepire e provare piacere. E’ il collegamento dei nostri sensi tanto alla realtà interiore che a quella esterna. Il Demone è la colpa. Il colore del Secondo Chakra è l’arancione.

4 BottlebrushTra Le Essenze floreali utili al Secondo Chakra abbiamo Bottlebrush. Questa Essenza ci incoraggia nei momenti di cambiamento nella nostra vita e permette di credere ancora nelle proprie capacità per affrontare situazioni nuove.

Un altro fiore australiano connesso al Secondo Chakra è She Oak. Questa Essenza aiuta la donna a vivere il proprio femminile in modo armonico nelle tante fasi della sua vita. 

Il Terzo Chakra è chiamato Manipura.
L’Elemento è il Fuoco. Il Colore è il Giallo. Il Verbo è “io posso”
La Collocazione del Terzo Chakra è il Plesso Solare, localizzato nella zona dell’ombelico Il Demone è la vergogna.
Il Diritto è: agire, potere personale. Il lavoro sul Terzo Chakra, in eccesso o in carenza, deve concentrarsi sul rafforzamento dell'ego. Che significa sviluppare il contatto con il Sè più autentico.

Tra Le Essenze floreali utili al Terzo Chakra troviamo Sturt Desert Rose utile quando si vive un profondo senso di colpa. Questo fiore dona la forza di essere in armonia con se stessi.

7 Five CornersUn altro fiore australiano collegato al Terzo Chakra è Five Corners che con la sua energia aiuta quando la personalità è tenuta a freno e vi è una scarsa accettazione di se stessi e della propria bellezza interiore ed esteriore. 

Quarto Chakra: Anahata. L’Elemento è l’ Aria, il Colore è il Verde. Il Verbo è: Io Amo. Il verde è il colore terapeutico Yin per il Quarto Chakra, rappresenta la Natura della quale è il colore basico, corrisponde all’elemento Legno. Rilassa, tranquillizza, aiuta a riflettere; disintossica, decongestiona. È il colore dell’armonia, si associa alla vita, alla primavera e al risveglio della natura.
Collocazione: Il Chakra del Cuore si trova al centro del petto. Lo scopo è l’amore e la compassione, l’empatia, l’accettazione di sé e degli altri, l’accettazione della vita. Il Demone è il dolore. Il Diritto è: amare ed essere amati.

8 BluebellTra Le Essenze floreali utili al Quarto Chakra c’è Bluebell, adatto alle persone che hanno difficoltà ad aprire il cuore alle proprie emozioni, non le esprimono perché hanno paura di esternare i loro sentimenti. Il rimedio aiuta ad aprire il Cuore e a far fluire l’amore.

Un’ altra Essenza Floreale che agisce sul Quarto Chakra è Dagger Hakea. Questo fiore è utile in caso vi sia tendenza al risentimento. Dagger Hakea nutre la capacità di perdonare se stessi e gli altri. 

Quinto Chakra: Visshudha, l’ Elemento è il suono. Il Verbo è: Io Parlo. La Collocazione : il Chakra della gola è situato nella gola, plesso faringeo. E’ la porta interna tra mente e corpo. Il colore è l’azzurro intenso, colore della grande profondità, dell’essenza del femminile. Rappresenta l’empatia con il cosmo, il desiderio di aprirci a esso attraverso la comunicazione con il mondo circostante. È il colore dell’intelletto, della verità, della prudenza e della fedeltà
Lo Scopo del Quarto Chakra è la comunicazione. L’Identità è la creatività Caratteristiche: comunicazione, creatività, ascolto, risonanza, trovare la propria voce. Il Demone sono le bugie.
Il Diritto è: dire e ascoltare la verità Caratteristiche equilibrate: voce risonante, saper ascoltare, buon senso del ritmo, comunicazione chiara, creatività, immedesimarsi nell’altro.

Tra le Essenze floreali utili al Quinto Chakra c’è Turkey Bush. Questo bellissimo fiore australiano aiuta ad esprimere la propria creatività.

11 Christmas BellUn altro fiore che agisce sul Quinto Chakra è Christmas Bell, Essenza che dona la capacità di esprimere i propri desideri. Porta benefici a chiunque stia sperimentando un senso di mancanza sia a livello emozionale che materiale. Promuove la gioia di dare e di ricevere. 

Sesto Chakra: Ajna
Elemento luce. Verbo: Io Vedo
Collocazione Chiamato Chakra del sesto senso, dell’intuizione, si trova sopra e tra le sopracciglia.
Scopo: è il Chakra che regola l’intuizione, l’immaginazione e la chiaroveggenza. L’indaco è il colore del Sesto Chakra. È un colore Yin, molto profondo, composto da blu e viola, e in lui si fondono alcune proprietà di entrambi i colori. Aumenta la percezione sottile. Aiuta nelle pratiche meditative e rappresenta la capacità intuitiva.
Il Demone è l’ illusione il Diritto è vedere.
Caratteristiche equilibrate: intuitivo, percettivo, immaginativo, buona memoria, capace di accedere ai sogni e ricordarli, capace di pensare per simboli, capace di visualizzare, percepire con chiarezza il qui ed ora.

Tra Le Essenze floreali utili al Sesto Chakra vi è Black Eyed Susan utile a decelerare Quando si vivono ritmi frenetici e sembra che il tempo non basti mai. Trasforma l’ impazienza in pazienza e autorizza a delegare.

13 BoroniaBoronia è un altro fiore australiano che agisce nel riequilibrio del Sesto Chakra, quando vi è tendenza a rimuginare a discapito della tranquillità e della quiete. 

Settimo Chakra: Sahasrara
L’Elemento è il Pensiero. Il Verbo è: Io so
Collocazione: Detto anche Chakra della Corona, si trova sulla testa. Lo Scopo è la comprensione, la conoscenza, la trascendenza, la visione, la conoscenza di se stessi. Il Demone è l’attaccamento.
Compito evolutivo assimilazione della coscienza, sviluppo della saggezza; Il viola, è il colore del settimo Chakra ed è di natura Yin. È la nuance della parte destra del cervello, rappresenta la capacità percettiva, quella sintetica e intuitiva. Possiede la più alta frequenza e ciò gli permette portare la sua vibrazione al sistema nervoso centrale superiore. Il Diritto è : conoscere e imparare.
Caratteristiche equilibrate: capacità di percepire, analizzare, assimilare informazioni, apertura mentale, senso della connessione spirituale. Saggezza e maestria, ampia comprensione.

14 AngelswordTra le Essenze floreali utili al Settimo Chakra c’è Angelsword: Questo meraviglioso fiore australiano permette di percepire le sensazioni con il cuore e con la coscienza dell’anima. Ripristina l’Aura e l’energia generale che l’avvolge.

Anche Fringed Violet agisce sul Settimo Chakra. E’ un fiore di protezione dell’Aura e di supporto nel riequilibrio delle emozioni intense.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.