fbpx
You are here:Home>Medicina Naturale>Floriterapia>L’estate ai tempi del Covid-19
L’estate ai tempi del Covid-19

L’estate ai tempi del Covid-19

Energia centripeta o centrifuga?

L’Estate è il periodo dell’anno che più ispira la vita all’aria aperta, la voglia di socializzare, il cambiamento, il movimento. Sarà merito dell’energia della luce solare, con la complicità delle vacanze. Sarà anche merito dell’energia centrifuga dello Yang alla sua massima potenza in Estate, Elemento Fuoco nella Medicina Tradizionale Cinese.

Ma quest’anno non è come ogni anno. Quest’anno viviamo la stagione estiva in una modalità assolutamente nuova e contraddittoria. Il Covid-19 è ancora tra noi, invisibile e imprevedibile e la presenza di questo fantasma si riflette nei nostri comportamenti, nelle nostre scelte di vita, persino nella nostre relazioni sociali. C’è infatti chi, malgrado la fase del lockdown sia oramai alle spalle, ha ancora disagio a uscire di casa, a riprendere una seppur ristretta vita sociale. Ma c’è anche chi, all’opposto, ha ripreso ad uscire e a relazionarsi agli altri senza adottare alcun accorgimento tra l’altro obbligatorio, come se il nemico fantasma fosse un lontano ricordo.

Il comportamento di chi è restio a ritornare alla vita sociale, seppur ancora condizionata e preferisce la casa, in psicologia si definisce sindrome della capanna. Ne avete mai sentito parlare? Si tratta della tendenza a restare stabilmente in una zona protetta, cioè nella propria casa, e mantenere il controllo in una situazione di fatto non controllabile in maniera assoluta, temendo che il mondo all’esterno possa essere minaccioso. Secondo gli specialisti dietro questa particolare sindrome ci sono donne e uomini, più o meno giovani, che fanno fatica a riprendere a uscire di casa, pur con le precauzioni da osservare in questa terza fase, perché temono che l’altro possa essere fonte di infezione da coronavirus. Il prezzo da pagare nel restare a casa, è tutt’altro che banale: è la progressiva rinuncia alle relazioni del mondo esterno, alle novità e all’esplorazione. E più a lungo sarà protratto il tempo passato in casa, più difficile sarà superare questa pericolosa abitudine.

Come fare dunque ad uscire dal guscio e riconciliarci con il mondo esterno? Occorre sicuramente ascoltarsi e iniziare con piccoli passi, riprendendo a frequentare, ovviamente ancora con la mascherina e il giusto distanziamento, persone e luoghi che ci facciano sentire al sicuro. Per chi invece non vive la sindrome della capanna ma anzi, al contrario fa finta che l’emergenza Covid-19 sia oramai superata, il consiglio è quello di osservare le regole di prevenzione e relazionarsi agli altri nella massima cooperazione. In entrambi i casi un valido aiuto arriva dalle Essenze Floreali Australiane

BauhiniaBauhinia: aiuta nei casi in cui vi sia resistenza ai cambiamenti. Insegna a ricevere e comprendere nuove realtà.

Bottlebrush: aiuta a vivere le transizioni della vita, contando nelle proprie abilità a gestire le nuove situazioni. Supporta la persona incerte ed apprensive.

Lichen: supporta nei momenti in cui il cambiamento viene vissuto con resistenza.

Silver Princess: specifico per le situazioni in cui si hanno sensazioni incerte rispetto al futuro. Aiuta a ritrovare la direzione con rinnovata motivazione e consapevolezza.

Bluebell: promuove l’apertura di chakra cuore, la fiducia e la voglia di partecipazione emotiva con gli altri.

Flannel Flower: aiuta a godere delle sensazioni fisiche e in particolare della sensibilità al contatto fisico con gli altri.

Angelsword: modula le energie risultanti da influenze esterne a favore di un ritrovato equilibrio energetico.

Crowea: sostiene la calma e la forza nelle situazioni stressanti promuovendo un senso di benessere e vitalità.

Grey Spider Flower: è d’aiuto per l’eccessiva apprensione e nei momenti di timore verso cose o situazioni. Aiuta ad acquisire fiducia e calma.

Waratah: tenacia, fiducia e perseveranza nei momenti più complessi.

Slender Rice Flower: suggerisce la cooperazione e la consapevolezza che l’altro è parte del tutto. Slender Rice Flower

Come si preparano le Essenze:
Si sceglie una Essenza floreale singola e di questa si versano 7 gocce in una boccetta con contagocce da 30 ml. Si aggiunge un quarto di brandy e tre parti di acqua minerale naturale. Se si associano più essenze singole, max 5-6, occorre tuttavia scegliere fiori dalle proprietà affini e sinergici nel trattare quello specifico problema.
A questo punto il rimedio floreale è pronto e si assumono, direttamente in bocca, 7 gocce al mattino e 7 gocce la sera.

Le gocce possono anche essere diluite in poca acqua calda per eliminare la quota alcolica, oppure possono essere messe sulla pelle, in una crema neutra o un olio. Inoltre possono essere vaporizzate nell’ambiente, per creare un luogo positivo e armonico.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.