fbpx
You are here:Home>Benessere>Alimentazione>Focaccia di Quinoa
Focaccia di Quinoa

Focaccia di Quinoa

Una focaccia proteica, gluten free 

Curiosità sulla ricetta

La quinoa è talmente ricca di proteine da essere considerata uno pseudo-cereale. Il consumo frequente di quinoa inoltre regola lo stimolo della fame e riduce il desiderio di cibi grassi. E’ priva di glutine e pertanto adatta a tutti anche ai celiaci.
In questa ricetta la quinoa è stata prima di tutto lavata molto bene in acqua corrente e poi messa in ammollo per una notte in acqua e aceto.
I numerosi risciacqui, l’ammollo e l’aggiunta di aceto sono necessari per neutralizzare più possibile l’acido fitico e le saponine. L’acido fitico, nonostante sia stato provato che prevenga i calcoli renali, è considerato una sostanza che ostacola l’assorbimento di alcuni minerali da parte dell’intestino, come ferro, calcio ecc... pertanto è preferibile limitarne il consumo. Le saponine, inoltre, contenute anche nella liquirizia, nella soia, nell’avena e nel basilico, chiamate così per la loro capacità di produrre schiuma a contatto con l’acqua, sono sostanze che la pianta usa per tenere lontani alcuni microrganismi, i quali non gradiscono il sapore amaro che le saponine conferiscono. Sono considerate potenzialmente dannose per la salute ma fortunatamente la loro tossicità viene neutralizzata durante le fasi della digestione. Ma se ingerite in quantità elevate si possono riscontrare alcuni effetti collaterali quali mal di stomaco, nausea, vomito e irritazione delle mucose, per tale motivo è molto importante la fase di lavaggio e di ammollo.

Ricetta
Per una tortiera di 18 cm di diametro

Ingredienti per la base
120 g di quinoa da lasciar a bagno per una notte
1 cucchiaio di aceto
40 g di acqua minerale
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di sciroppo d’acero o malto
1 cucchiaino di bicarbonato
Sale q.b.

Per la farcitura
Cicoria q.b.
2 spicchi aglio
Un pizzico di peperoncino
Olive taggiasche
Pinoli

Preparazione
Lavare molto bene la quinoa sotto acqua corrente. Mettere in ammollo la quinoa per una notte in un recipiente d’acqua e aggiungere l’aceto.
Il giorno dopo sciacquare molto bene la quinoa sotto acqua corrente ripetute volte. Con il frullatore ad immersione frullare la quinoa insieme ai 40 g di acqua, l’olio, lo sciroppo d’acero (o malto), un pizzico di sale e il bicarbonato.
Frullare ed ottenere un composto senza grumi. Foderare una teglia da forno di circa 18 cm di diametro, e cuocere al forno per 30 minuti a 180 °C.
Nel Frattempo pulire e lavare la cicoria, cuocerla in acqua bollente finché non diventerà tenera. Scolarla molto bene e saltarla in padella con 3 cucchiai di olio evo e aglio e peperoncino tritati. Farcire la focaccia ancora calda con la cicoria saltata e aggiungere olive taggiasche e pinoli.

Buon Appetito!

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.