Biosalus.net
Il portale di medicina integrata, biologico, green economy e benessere olistico.

Articoli ed approfondimenti
a cura dell' Istituto di Medicina Naturale e della Scuola Italiana di Naturopatia

imn scuola
I fiori di Bach per la menopausa: un rimedio naturale

Come alleviare alcuni dei sintomi più comuni della menopausa grazie al supporto della Floriterapia

La menopausa, sebbene sia un processo normale e naturale della vita delle donne, è pur sempre un momento delicato perché determina profondi cambiamenti psicofisici.

L’alterazione dell’assetto ormonale, tipica di questo periodo, crea scompensi e talvolta malesseri ma oggi le donne, più che in passato, hanno validi strumenti a disposizione per superare agevolmente tutte le difficoltà.

Ma a destabilizzare le donne non sono solo i malesseri “fisici”…

Ancora oggi, purtroppo, sono tanti i pregiudizi, le credenze e i condizionamenti che ruotano intorno all’argomento menopausa. Vere e proprie trappole!

Ad esempio, osserviamo la nostra società: vengono proposti, come modelli di successo a cui conformarsi, la giovinezza e la prestanza fisica. L’ importante è sembrare giovani, a ogni costo!

In questo contesto, è facile per le donne vivere la menopausa e i segni dell’età con grande sconforto e malessere, svalutando sé stesse e la propria immagine.

Inoltre, secondo un luogo comune, forte retaggio del passato, la menopausa è associata alla vecchiaia incombente e alla perdita della femminilità in quanto legata alla procreazione; è un pregiudizio molto radicato, purtroppo.

Ma con il tempo le cose sono cambiate: oggi la donna in menopausa ha davanti a sé una lunga aspettativa di vita ed è protagonista del suo tempo.

Certamente, il desiderio di ogni donna è vivere questa nuova stagione della vita in completo benessere e perciò è importante che si impegni nella ricerca di un nuovo equilibrio e di una nuova dimensione, confidando sulla propria creatività e intuizione. È bene quindi ascoltarsi, comprendere le proprie esigenze e stabilire nuove priorità.

Tuttavia, se si incontrano difficoltà e il malessere non lascia scampo, ecco i Fiori di Bach che aiutano le donne a entrare in armonia con sé stesse, nella loro nuova dimensione.

CRAB APPLE – Per una giusta accettazione di se stesse

“Sono in menopausa…chi è quella donna allo specchio? Davvero non mi riconosco!”.

Sono parole che esprimono la perdita di un’identità e quindi un forte disagio: non saper accettare i cambiamenti dovuti all’età che avanza e credere che la menopausa sia un punto di non ritorno verso il declino della vita, crea inesorabilmente una spirale di svalutazione e a volte di vergogna.

Crab Apple libera dall’oppressione e ristabilisce un sano contatto con sé stesse. Sarà più facile allora riuscire ad apprezzarsi e a valorizzarsi, comprendendo che il valore di una persona non diminuisce col passar del tempo.

ELM – Per affrontare lo scoraggiamento estremo

Che disagio la menopausa! Malesseri di varia natura possono essere all’ordine del giorno e ciò getta in uno stato di ansia e di scoraggiamento. Il “troppo” può mandare davvero in crisi!

Elm aiuta ad aver fiducia nel fatto che si è in grado di fronteggiare le situazioni, con lucidità e forza d’animo. Consapevoli di sé stesse, si va avanti nonostante le difficoltà.

GORSE – Per ritrovare la speranza perduta

Lo stato d’animo e i pensieri sono cupi, si è persa ogni speranza. Ci si arrende di fronte all’età che avanza e ai malesseri psicofisici, non si hanno più né desideri né progetti da realizzare.

Gorse fa comprendere che la vita può riservare ancora tanto, se si guarda il mondo con occhi curiosi e fiduciosi. Ogni attimo è degno di essere vissuto, per celebrare la vita e godere delle sue bellezze.

HONEYSUCKLE – Per chiudere col passato

Si vive di nostalgie, rimpiangendo un’età in cui tutto era possibile. L’avvento della menopausa può sollecitare questo stato d’animo e il continuo guardarsi indietro porta a svalutare il presente, a non dare energia ai propri giorni.

Honeysuckle ristabilisce le proporzioni tra un passato, spesso idealizzato, e un presente che si percepisce come poco allettante. Dà freschezza e leggerezza, vitalità e speranze per una nuova vita da vivere!

MIMULUS – Per superare le paure

Si affacciano le paure: della vecchiaia, del trascorrere del tempo, di guardarsi allo specchio, di non essere più “donna”. Subentra allora una sorta di timidezza che inibisce la spontaneità e rende difficile il contatto con le altre persone; ciò può portare all’isolamento, come forma di protezione verso gli altri.

Mimulus allontana le paure, ristabilisce la corretta visione delle cose e aiuta ad affrontare la realtà contando sulle proprie risorse.

Il mondo è un posto bellissimo dove vivere!

SCLERANTHUS – Per gli sbalzi di umore e vampate di calore

Con la menopausa l’organismo affronta una tempesta ormonale e quindi caldane, sbalzi di umore, disturbi vari si susseguono rendendo pesanti le giornate.

Scleranthus aiuta ben presto a ritrovare un nuovo equilibrio psicofisico, alleviando così le fasi alterne di malessere.

SWEET CHESTNUT – Per superare l’angoscia

Per tante donne andare in menopausa è un vero dramma. Sono assalite da un senso di angoscia opprimente che non dà loro via di scampo.

Sweet Chestnut aiuta a comprendere che in quei momenti bui una salvezza c’è, e consiste nell’accettare ciò che la vita ha in serbo per noi. Ciò porterà ad un rinnovamento profondo, a scoprire nuove espressioni di sé. Si risorge davvero dalle proprie ceneri come l’Araba Fenice, il famoso uccello mitologico.

WALNUT – Per la fermezza interiore

Quando ci si lascia alle spalle ciò che è stato e ci si appresta a vivere una nuova dimensione si è certamente più sensibili e vulnerabili. Con la menopausa si apre una nuova fase della vita, densa di profonde trasformazioni. È facile quindi sentirsi smarrite, senza punti di riferimento interiori.

In questo periodo di cambiamenti, Walnut è prezioso nel sostenere la nuova consapevolezza che si fa largo poco alla volta e che andrà a impreziosire la personalità di ulteriori sfaccettature.

WILD ROSE – Per affrontare rassegnazione, apatia e pigrizia

Quanti luoghi comuni sulla menopausa! Purtroppo, può succedere che le donne si lascino condizionare e che si rassegnino alla nuova realtà senza impegnarsi per migliorare la propria situazione. In questo caso, pigrizia e apatia prendono il sopravvento e trascurarsi diventa una consuetudine.

Wild Rose scuote dal malefico torpore e ritempra, rende propositive e ottimiste.

Ogni stagione della vita regala frutti straordinari, dobbiamo solamente imparare a coglierli e gustarli.

  • Valutazione attuale: 5 / 5

    Voti Totali: 1

Scritto da Patrizia Martucci

Naturopata certificata  dalla Scuola Italiana di Naturopatia, Istituto di Medicina Naturale di Urbino. Iscritta al R.I.N. (Registro Naturopati Italiani), socia fondatrice A.I.N. (Associazione Italiana per la Naturopatia). Ha conseguito il Master di I e II livello in Naturopatia Pediatrica. Esercita dal 1999 la professione di Naturopata utilizzando anche i Fiori di Bach per percorsi di crescita personale.

http://www.facebook.com/patriziamartucci.naturopata

Articoli che potrebbero interessarti

PNEI
PNEI
PNEI
Fitoterapia
Alimentazione
© 2024 Istituto di Medicina Naturale srl P.IVA 02622350417 - Website made with by Lorenzo Giovannini