fbpx
You are here:Home>L' Infertilità>L' infertilità: qualche ricetta dalla dietetica cinese
L' infertilità: qualche ricetta dalla dietetica cinese

L' infertilità: qualche ricetta dalla dietetica cinese

Il Dott. Roberto Marrocchesi ci illustra qualche ricetta speciale ricavata dalla dietetica cinese che può risultare utile per tonificare l'energia.

IL CIBO CHE TONIFICA

La fertilità femminile ha regole precise e trionfa col tempo degli ormoni delle belle curve e della pelle liscia, tra pubertà e metà dei vent'anni, ma ha ancora delle chances, sempre più declinanti però, fino ai quarantacinque circa. Quella maschile ha durata maggiore, ma non è immune da inconvenienti e non solo legati all'età.

INFERTILITA' NELL'UOMO

Partiamo da quest'ultima, riconosciuta meglio solo in tempi recenti, forse per la minor disponibilità maschile ad ammettere che qualcosa non va nell'ambito del più virile tra i molti motivi d'orgoglio.

Si tratta di un Vuoto di Reni, di Qi, di Yin o di Yang, visibile in gambe stanche, scarsa motivazione, indifferenza – non impotenza! – sessuale, lingua sottile e patinata. I medici parlano di oligospermia, non motilità, scarsità di liquido seminale ...

Il Qi renale si esaurisce con abusi di sé non solo nel sesso ma pure nel lavoro smodato, negli eccessi di vita notturna, nell'esposizione al freddo, comprese bibite e cibi gelidi, e indulgenza eccessiva al dolce. Ci sono molte erbe e composti di origine animale per tonificare rene yin e rene yang in MTC, come il leggendario corno di cervo, ma vorrei proporre un'antica ricetta di fungo Cordyceps Militaris (non ve lo direi se non l'avessi trovato e provato, è quello che ha fatto vincere non poche medaglie agli atleti maschi e femmine cinesi alle Olimpiadi).

RICETTA TONIFICANTE: ZUPPA DI CARPA E FUNGO CORDYCEPS

Il fungo Cordyceps Militaris è noto per il suo potente effetto tonificante dell'energia renale; in Italia si trova in farmacia. Se ne usano 10g/die nella ricetta, da ripetersi una volta la settimana, o 2-3 g/die in capsule di fungo intero, per periodi prolungati.

Preparazione: pulire le interiora conservando lische, testa e pinne, di una grossa carpa, o abalone o tinca di fiume. Unirvi a tocchetti grandi, carota, porro e rapa circa 3 tazze. Con 2 cucchiai di Miso d'orzo e alcune fettine di zenzero fresco come unico condimento, coprire abbondantemente con acqua e cuocere a pressione per un'ora o più, poi aprire, unirvi il fungo essiccato(da 10 a 30g secondo dimensioni pesce ed effetto desiderato) e sobbollire altri 15 minuti. Aggiustare il sapore, non con olio o grassi, e servire caldo. Del pesce si mangia tutto, anche le lische e pinne, ormai teneri.

Altra possibile sindrome d'infertilità è la prostatite, oggi presente in uomini anche giovani. In Medizina Tradizionale Cinese si chiama Umidità-Calore al Riscaldatore Inferiore, con sete, lingua grassa e gialla, urine cariche e feci odorose. Qui la strategia consiste in cereali freschi e tanta verdura, divieto di salume e farinacei da forno (caldi e umidi!). Lunga accurata masticazione, evitare di mangiar molto a cena, specie se a tarda ora. Salume, formaggi secchi e ricchi come parmigiano o gorgonzola, carni affumicate sono i peggiori nemici della prostata!

RISTAGNO DI QI NEL FEGATO (MASCHILE/FEMMINILE)

Una delle più comuni cause di questo problema nelle donne è il sintomo detto Endometriosi, una condizione più o meno grave in cui il tessuto uterino è iperplastico e fuoriesce dall'utero. Questa condizione è associata, in Medicina Tradizionale Cinese, ad altre sindromi quasi sempre compresenti.

RISTAGNO DEL SANGUE – MUCOSITA'

Con questo nome si evidenziano fenomeni per cui il sangue "si blocca nei Meridiani" mentre il secondo detto anche Catarro altro non è che liquidi condensati a causa di alimentazione grassa e piena di latticini. La donna è molto più vittima di questo accumulo "umido" perché esso tende a ristagnare in basso nel ventre, dove la femmina umana ha le gonadi interne.

L'approccio dietetico per Mucosità, Sangue e Fegato in ristagno sarà comprensiva di cibi dotati di movimento e leggerezza, quali spezie erbacee o da radici come zenzero, salvia e rosmarino, proteine vegetali anche di derivazione dalla soia (i cui isoflavoni sono preziosi in forma di Tofu, Tempeh e soprattutto Natto per le donne in menopausa) e cibi più "mobili" come il pesce.

RICETTA: STUFATO DEI TRE LEGUMI

Si cuociono in tegame dopo ammollo prolungato fagioli neri (di soia ancor meglio) Azuki e Ceci.

Per favorire la cottura si mette qualche cm di alga kombu o kelp, un paio di funghi shitake e si cuoce per lungo tempo, finché diventa tutto tenero, in acqua abbondante. Si completi la cottura e la salatura a tre quarti del tempo con aggiunta di verdure a piacere – meglio carota, porro e finocchio, molto zenzero in fettine e salsa di soia.

Naturalmente, per una terapia efficace è necessario un piano complessivo non solo dietetico che contempli esercizi, massaggi, agopuntura, stile di vita, uso di erbe e quant'altro occorra per la remissione completa.

Dott. Roberto Marrocchesi
(laureato in farmacia, docente di Alimentazione Bioenergetica presso la Scuola Italiana di Naturopatia)

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.