You are here:Home>Medicina Naturale>Naturopatia>5 suggerimenti per una bocca sana

5 suggerimenti per una bocca sana

Buone pratiche d’igiene orale fai da te

La nostra bocca con i relativi denti, ha molteplici funzioni: la prima in assoluto è quella di essere la porta d’ingresso del sistema digerente, ma non solo, serve anche per sorridere, per comunicare, per baciare...insomma avere una bocca sana è fondamentale anche per stare bene con noi stessi, e non solo dal punto di vista fisico.

Controllare lo stato di salute generale della nostra bocca è sicuramente compito del nostro dentista di fiducia, ad ogni modo spetta a noi l’arduo compito di mantenerlo al meglio con l’igiene quotidiana oltre che ad uno stile di vita ed alimentare adeguato.

Prendersi cura della nostra bocca con semplici gesti giornalieri, può apportare benefici a tutto l’organismo poiché, ricordiamo che nel nostro corpo è sempre tutto collegato.

Vediamo insieme questi semplici passi per mantenere una bocca sana.

Dalla tradizione ayurvedica l'oil pulling

Una pratica efficacissima che mi sento di suggerire proviene dalla tradizione ayurvedica; l’Oil pulling. Questa tecnica va eseguita ogni dì al mattino, prima di lavarsi i denti; consiste nel fare degli sciacqui con olio di cocco per almeno quindici minuti, possibilmente a digiuno.

Espulso l’olio dalla bocca, procediamo con il raschiamento della lingua da eseguirsi per due o tre volte mediante l’utilizzo di un cucchiaio d’argento o ancor meglio, un nettalingua (facilmente reperibile a pochi euro in erboristerie, negozi bio ecc…), necessario a rimuovere la patina bianca e la relativa carica batterica depositata durante la notte sulla lingua.
L’oil pulling è una ottima abitudine, semplice, che ci aiuterà a mantenere una buona igiene orale, ma non solo; questo sano vizio quotidiano aiuta a mantenere in salute tutto l’organismo poiché l’assorbimento gengivale dell’olio di cocco aiuta a diminuire i batteri che si annidano naturalmente nella bocca.Non dimentichiamo che la mucosa orale è collegata con il nostro intestino, motivo in più, quindi per trattare al meglio questa parte del corpo e mantenere alte le nostre difese immunitarie. 

Il potere sbiancante della Salvia 

Uno dei metodi naturali più conosciuto per ottenere un bel sorriso bianco e profumato è strofinare occasionalmente una foglia di salvia tra denti e gengive. 

La foglia di salvia con la sua leggera rugosità agisce efficacemente sul deposito della placca e su eventuali macchie, da qui proviene la sua fama di antico sbiancante.
La foglia contiene al suo interno preziosi oli essenziali che disinfettano e rinfrescano il cavo orale; un ottimo rimedio per le alitosi di natura batterica.

Dentifricio senza fluoro: come prepararselo in casa

Usare dentifrici senza fluoro, anche se viene comunemente promosso come alleato della nostra igiene orale per preservarci dalla carie, quest’ultimo, oltre a risultare neurotossico se assunto per un tempo prolungato, altera la naturale struttura di denti e ossa, generando alterazioni a livello metabolico con incremento della circolazione dei radicali liberi. 

Esistono valide alternative naturali in commercio senza fluoro, tensioattivi, petrolati e parabeni, ma se proprio vogliamo divertirci possiamo anche provare a farne uno fatto in casa, impastando un cucchiaio di argilla bianca, uno cucchiaino da caffè di bicarbonato di sodio, 6 gocce di olio essenziale di menta o di limone e un po' di acqua, quanto basta ad ottenere la consistenza adeguata. Possiamo conservare il nostro dentifricio naturale fatto in casa all’interno di un barattolo di vetro.

Colluttorio antibatterico naturale fai da te: una ricetta semplice e veloce

Oltre al dentifricio, possiamo preparare anche un ottimo collutorio antibatterico; utile nei casi d’infiammazione gengivale, è un efficace disinfettante in caso di afte e va utilizzato periodicamente. Per prepararlo mettiamo a bollire in una tazza d’acqua 4 chiodi di garofano e una manciata di foglie di malva (fresca o secca), poi una volta intiepidito e filtrato il tutto, aggiungiamo 6 chicchi di sale grosso e 6 gocce di olio essenziale tea tree oil. Mettiamo il collutorio in un barattolo di vetro e shakeriamo il tutto. A questo punto siamo pronti per una bella boccata di freschezza.

Regime alimentare equilibrato 

L’ultimo suggerimento, ma primo in ordine d’importanza è il perseguimento di un regime alimentare equilibrato. 

Ridurre o meglio eliminare il consumo degli zuccheri ci aiuterà ad avere una migliore igiene del cavo orale oltre a diminuire stati infiammatori, basificare il sangue (e tante altre cose che meriterebbero ulteriori articoli di approfondimento). Tuttavia, per tornare ai nostri alimenti, ce ne sono alcuni che sono particolarmente amici dei nostri denti e gengive.
Tra questi la mela; mordendola con la buccia massaggiamo dolcemente le gengive. La Carota mangiata cruda invece, sviluppa una vera e propria azione abrasiva, capace di compiere un lavaggio naturale dei denti, mentre le fragole invece, grazie al loro acido malico tengono lontani i batteri dal nostro bel sorriso.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.