You are here:Home>Medicina Naturale>Naturopatia>Estate: occhio all'idratazione!

Estate: occhio all'idratazione!

Elena Crostella 446 Naturopatia

10 consigli naturali per mantenere una corretta idratazione interna ed esterna

Secondo la medicina tradizionale cinese in estate siamo, in quello che viene chiamato in gergo nel “massimo dello yang”, ovvero quella fase dove divampa il calore del fuoco, sia in natura così come all’interno di noi, con una inevitabile ripercussione sul piano fisico. Spesso, infatti, la circolazione rallenta, le gambe si gonfiano ed aumentando la sudorazione, perdiamo numerosi minerali preziosi per il nostro organismo. Come possiamo quindi prenderci cura di noi in questa stagione?
In questa esplosione di “calore” su ogni livello, il corpo necessita più che mai di un elevato apporto idrico; La parola d’ordine è IDRATAZIONE. Esistono innumerevoli modi per mantenerci in salute idratandoci sia all’interno che all’esterno del nostro corpo:

IDRATARSI DENTRO 

  • Bere molta acqua può sembrare banale, ma non esiste modo migliore per spegnere il fuoco se non con l’acqua. È consigliabile bere almeno 1 litro e mezzo/ 2 al giorno. Accade spesso però di dimenticarsi o di arrivare a farlo solo quando si è già molto assetati, sarebbe importante bere regolarmente; un ottimo trucco per bere di più è dare sapore all’acqua, aggiungendo succhi o erbe, tisane fredde, oppure divertirsi nella preparazione di acque aromatiche o bevande profumate e dissetanti.

  • Alimentazione: il nostro corpo ha bisogno di mangiare poco e soprattutto cose rinfrescanti, come verdure crude e alimenti già ricchi di acqua come cetrioli, lattuga, cicoria, ravanelli e pomodori, ovvero la verdura di stagione. Per quanto riguarda la cottura sarebbe bene evitare cotture lunghe e intense, meglio prediligere cose saltate velocemente in padella e non coprire pentole e padelle con coperchi aumentandone il calore. Un’ottima soluzione poco nota sono le zuppe fredde come il conosciuto gazpacho, ma anche zuppe con avocado, creme fredde di legumi, oltre che alla classica frutta di stagione, ma anche clorofilla, alghe, orzo e mais.

  • Fare il pieno di antiossidanti: la maggiore esposizione al sole quindi raggi uva e uvb, causano un aumento della produzione di radicali liberi che si possono contrastare aumentando la dose di antiossidanti presenti in tutti i cibi rossi e viola. Il mirtillo ad esempio, oltre ad essere ricchissimo di antiossidanti, ci aiuta anche per la microcircolazione venosa che spesso è in difficoltà in questi tempi. Non solo il mirtillo è un forte alleato di stagione, ma anche il melograno, tutti i frutti rossi come lamponi, more e bacche mangiati crudi o preparati in frullati e succhi concentrati sono un’ottima soluzione per idratarci e nutrirci.

  • Estratti: questa è la stagione perfetta per gustarci degli estratti di frutta e verdura che contengono sali minerali, vitamine, ed enzimi senza affaticare eccessivamente lo stomaco nella digestione. Oggi li troviamo spesso nei bar, ma si possono preparare anche a casa con un buon estrattore. Stiamo tuttavia attenti a non esagerare con la frutta, benché rinfrescante, tende a fermentare nel nostro intestino.

  • Ghiaccioli fatti in casa: una soluzione interessante per ricordarci d’idratarci è fare dei ghiaccioli, magari con della menta, limone o del thè verde unendo la carica antiossidante all’idratazione, per poi dolcificarlo a piacimento con del miele prima di farlo raffreddare e metterlo negli appositi stampini da freezer.

  • Reintrodurre minerali: per reintegrare i minerali persi attraverso la sudorazione, possiamo ricorrere alla frutta secca come ad esempio il dattero, ma anche ananas senza dimenticare l’acqua di cocco.


IDRATARSI FUORI 

  • Idrolati di lavanda poco conosciuti, questi estratti sono perfetti d’estate in quanto molto rinfrescanti con un efficace effetto lenitivo e calmante, sono squisiti tonici per il viso.

  • Gel d'aloe: è un compagno ideale per la nostra estate soleggiata, poiché la pelle esposta spesso al sole tende a seccarsi e disidratarsi, risultando stressata; applicando il gel di aloe nella zona interessata, la pelle viene fortemente nutrita e reidratata.

  • Borotalco: dopo la doccia possiamo rinfrescarci alla vecchia maniera; del buon borotalco può aiutarci a contenere il calore con una gradevolissima sensazione di freschezza.

  • Abiti in canapa, lino e cotone: l’abbigliamento è ovviamente un elemento fondamentale sull’incidenza del calore corporeo; ricordo che queste fibre naturali consentono al corpo di traspirare meglio, regolando notevolmente la sudorazione e agire di conseguenza sul mantenimento della nostra idratazione.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.