fbpx
You are here:Home>Medicina Naturale>Olii Essenziali>Applicazioni degli oli essenziali
Occhio, bocca e intestino nei disturbi posturali

Occhio, bocca e intestino nei disturbi posturali

Le cause “nascoste” dei dolori articolari secondo l'osteopatia e la naturopatia

Una delle patologie che affliggono maggiormente le persone è il mal di schiena. Chi non ha mai sofferto di questa problematica?

Le cause possono essere molteplici: una postura errata, un lavoro sedentario, un trauma o un incidente, interventi chirurgici, un lavoro usurante o le preoccupazioni, che si riversano sulla muscolatura contraendola e creando dolore. Queste cause sono chiare a tutti, ma, negli ultimi anni, molti si sono resi conto di quanto la masticazione e, in generale, i problemi ai denti, siano causa di dolori alla schiena. Ad alcuni sarà successo di avere un dolore persistente da molto tempo che, miracolosamente e inspiegabilmente, cessa di manifestarsi dopo una cura dal dentista.

Molte di queste problematiche sono di origine mal occlusiva, cioè dovute a un irregolare rapporto tra i denti della mascella e quelli della mandibola.
Il complesso sistema della bocca è composto, oltre che dalle due ossa principali, il mascellare e la mandibola, da denti, lingua, muscoli e fasce di tessuto connettivo.
Questo sistema è molto preciso e delicato, e richiede un meccanismo perfetto per funzionare correttamente.
Una mal occlusione, o un'anomalia dell'articolazione temporo-mandibolare (ATM), che connette mandibola e cranio, comportano anche una scorretta posizione della testa e della colonna vertebrale, che comporta una alterazione della postura da cui possono derivare criticità e dolori.

Anche gli Occhi sono strettamente correlati alla postura.

Gli occhi ci permettono l'interazione con l'ambiente esterno e hanno due funzioni principali:
 - vedere;
 - percepire la posizione del corpo nello spazio, permettere di mantenere un equilibrio stabile, un regolare orientamento e una corretta postura.

Gli occhi danno stabilità al sistema posturale: ricevono informazioni, ci permettono di misurare le distanze e la profondità assicurando un corretto coordinamento oculomotorio. Se chiudiamo le palpebre, e siamo così privi di riferimenti visivi, abbiamo spesso difficoltà a mantenere il controllo della posizione eretta. Un disturbo a carico della vista può interferire sul nostro assetto. Quando questa interferenza raggiunge livelli elevati, la muscolatura che serve per farci restare in equilibrio si contrae in modo eccessivo e il corpo potrebbe non riuscire a correggere la propria posizione, favorendo l'insorgenza di episodi di mal di schiena.

Anche l'intestino può essere la causa dei nostri dolori lombari.

Intestino e schiena sono intimamente legati da molti punti di vista, sia anatomici sia funzionali: per questo s'influenzano a vicenda. Sono a stretto contatto tra di loro e si può quindi capire come l'irritazione cronica dell'intestino possa, creando tensioni viscerali e aderenze, avere un effetto negativo sui muscoli della schiena, rendendoli maggiormente contratti.

Tutto ciò che mangiamo serve a nutrire i nostri tessuti, compreso il tessuto muscolare. Se la nostra dieta è povera di nutrienti provenienti da cibi freschi, e il nostro intestino è cronicamente poco funzionante, l'assorbimento dei nutrienti sarà scarso, incidendo negativamente sulla qualità dei nostri tessuti. Il tessuto muscolare sarà uno dei primi a farne le spese.

In presenza di problemi intestinali, e quindi verosimilmente di una flora microbica non in buona salute (disbiosi), abbiamo una maggiore possibilità di avere dolore e infiammazione intestinale, che come abbiamo visto possono propagarsi alla colonna vertebrale. Per valutare se il nostro mal di schiena è collegato a una problematica di questo genere, ci basterà provare a fare un po' di attenzione all'alimentazione per un paio di giorni; se ci sono dei miglioramenti, è molto probabile che il nostro mal di schiena abbia le radici proprio nel nostro intestino.

Durante la serata il Dott. Riccardo Perchinelli spiegherà nel dettaglio le correlazioni posturali che si celano dietro queste problematiche e la naturopata Stefania Vendruscolo le conseguenti implicazioni metaboliche, per arrivare a capire le cause dei nostri dolori e quali sono gli approcci più adatti per affrontare ogni particolare situazione.

EVENTO CORRELATO

La naturopata Stefania Vendruscolo e l'osteopata e fisioterapista Riccardo Perchinelli approfondiranno queste tematiche in un incontro ad ingresso gratuito che si terrà mercoledì 20 novembre alle ore 20.30 a Fiume Veneto. Per maggiori dettagli clicca al seguente link: "Occhio, bocca e intestino nei disturbi posturali" - Quando i disturbi muscolo-scheletrici nascono da cause inaspettate

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.