You are here:Home>Medicina Naturale>Osteopatia>Fibromialgia: non è tutto nella vostra testa, ma potrebbe essere nel vostro collo

Fibromialgia: non è tutto nella vostra testa, ma potrebbe essere nel vostro collo

Asif Khan  2448 Osteopatia

Il legame tra dolori diffusi e disallineamento delle vertebre

Articolo sponsorizzato  

La sensibilità del corpo al dolore di per sé è naturale e serve per proteggerlo dal pericolo con la reazione. Pensate a questo esempio: state cucinando e toccate una pentola calda. La vostra prima reazione è quella di ritrarre subito la mano per il dolore. È una reazione istantanea perché il dolore è così intenso che viene spontaneo ritirare la mano subito, persino più velocemente di quello che pensavate possibile. Il dolore magari continuerà anche dopo che avrete tolto la mano dalla pentola, ma non sarà così intenso come nel momento della scottatura.

Nella fibromialgia, il meccanismo che si instaura a livello di sistema nervoso centrale si chiama Sensibilizzazione Centrale ed è caratterizzato dal fenomeno di “wind-up” ovvero di “messa in carica” spinto del sistema, cosicché quest’ultimo è sempre più all’erta e sulla difensiva fino all’elaborazione parossistica degli stimoli del dolore. Questa distorsione nell’elaborazione degli stimoli da parte del sistema nervoso può manifestarsi come allodinia, cioè come percezione del dolore anche in assenza di stimolo doloroso, o come iperalgesia, dove la percezione dolorosa è sproporzionata all’input doloroso.

Stiamo forse dicendo, allora, che la fibromialgia è tutta nel cervello? Tutt’altro! Il sistema nervoso centrale non è solo il cervello. Coinvolge tutti i nervi nel corpo che portano i segnali al cervello attraverso la colonna ed il tronco encefalico. E ci sono diverse cose che potrebbero causare questo processo di Sensibilizzazione Centrale quando non è necessaria. Chi soffre di fibromialgia non sta diventando pazzo. Il dolore è reale.

Questo ci porta alla colonna cervicale e agli effetti che le due vertebre cervicali superiori (C1 e C2) possono avere sul corpo intero, soprattutto sul sistema nervoso centrale che ha bisogno di buona funzionalità del tronco encefalico, buon afflusso di sangue al cervello e buona circolazione del fluido cerebro-spinale (CSF). Un disallineamento di atlante (C1) ed epistrofeo (C2) può influire su tutti e tre questi fattori. Infatti l’atlante alloggia il tronco encefalico e lo protegge consentendo allo stesso tempo un’alta gamma di movimento per la testa. Se l’atlante è allineato, salvaguarda una parte anatomica vitale ed estremamente delicata, ma se non lo è metterà di fatto sotto pressione il tronco encefalico e ne inibirà la funzionalità. Ma anche il flusso del sangue al cervello è coinvolto. Infatti le arterie vertebrali passano attraverso i fori vertebrali, che sono come degli anelli ossei a lato delle vertebre. Se ci sono disallineamenti nelle vertebre cervicali superiori ci sarà una distorsione del percorso delle arterie ed il flusso ne risentirà. Infine un disallineamento di C1 e C2 può inibire la capacità del fluido cerebrospinale di essere drenato correttamente e quest’ultimo, se si accumula, può alterare la pressione intracranica. Tutti questi tre fattori possono avere un effetto negativo sul sistema nervoso centrale e possono provocare persino lo stato di aumentata percezione del dolore che avviene con la Sensibilizzazione Centrale, quindi ci vuole un sistema per evitare che si creino interferenze alte cervicali.

Upper Cervical è una branca specializzata della chiropratica. Comporta una precisa misurazione di C1 e C2 utilizzando tecniche moderne di diagnostica per immagini. Quando i disallineamenti sono misurati fino al centesimo di millimetro, le correzioni si possono fare con precisione e delicatezza. Non servono movimenti bruschi per ottenere correzioni durevoli che diano al corpo il tempo che gli serve per guarirsi. Quando si è ristabilita la corretta funzionalità del sistema nervoso centrale, la reazione a catena può portare al recupero di qualsiasi disturbo di cui il disallineamento poteva essere causa. Ci sono studi clinici pubblicati in letteratura scientifica che riportano casi di pazienti che hanno visto la loro fibromialgia risolversi proprio in questo modo.

Per scoprire se questo approccio sicuro e naturale sia giusto per voi, chiedete un consulto con il dott. Asif Khan. Il dott. Khan è l’unico specialista con abilitazione Upper Cervical attivo nella zona Emilia Romagna/San Marino/Marche. Il colloquio preliminare potrebbe essere il vostro primo passo sulla strada di una migliore salute complessiva e di maggior benessere.

Evento Correlato 

Il dott. Asif Khan sarà anche presenta ad Urbino il 6-7 ottobre a Biosalus, il festival nazionale del biologico e benessere olistico. In questa occasione approfondirà il tema all'interno di una conferenza a ingresso gratuito che si terrà sabato 6 ottobre alle ore 15,15 presso il Collegio Raffaello (Piazza della Repubblica) nella sala Incisori al primo piano.

www.biosalusfestival.it  

 

 

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.