You are here:Home>Medicina Naturale>Pediatria>Pediatria Funzionale: un approccio integrato

Pediatria Funzionale: un approccio integrato

Eleonora Lombardi Mistura 1196 Pediatria

La prevenzione primaria come strumento per mantenere il bambino in salute 

Il rapido cambiamento delle condizioni di vita in occidente con la introduzione, in medicina, di farmaci sempre nuovi ha condotto, negli ultimi decenni, a un cambiamento radicale nella epidemiologia delle malattie. Di certo i medici che si prendono cura dei pazienti oggi debbono fare i conti con quadri clinici molto diversi da quelli che impegnavano i loro predecessori.

Questo è valido anche e soprattutto per i pediatri che hanno assistito ad una significativa riduzione di casi di malattie esantematiche e infettive nei bambini a causa del largo uso di vaccini ed antibiotici ma che debbono confrontarsi oggi con patologie che prima non vedevano quasi mai come obesità, diabete, malattie autoimmunitarie o disturbi del neurosviluppo come ADHD e autismo, per esempio.

Siamo di fronte ad una vera e propria “transizione epidemiologica” in pediatria.

Patologie un tempo appannaggio dell'adulto colpiscono i nostri bambini e i nostri adolescenti molto di più e sempre in età più precoce.

A volte noi pediatri abbiamo la sensazione di essere “incapaci” di mantenere la salute dei nostri piccoli pazienti (pensiamo ad esempio ai casi di patologia recidivante invernale che guariscono con le terapie antibiotiche per poi ripresentarsi puntualmente dopo poche settimana).

Probabilmente l'aumento massiccio e rapido delle “patologie nuove” è dovuto all'ambiente e allo stile di vita che i nostri bambini seguono, molto cambiato negli ultimi decenni.
Per mantenere la salute o tornare davvero in salute se malati (e non riammalarsi continuamente!) occorre tornare a seguire “le regole del gioco”, le regole fisiologiche e funzionali.
E' cio' che si fa in Pediatra Funzionale.

La Pediatria Funzionale riporta l'accento sulla fisiologia degli organi, sulla loro “funzione” riportando in “omeostasi” cioè in equilibrio, l'organismo del bambino.

Piuttosto che curare i bambini quando già malati la Pediatria Funzionale preferisce mantenerli in salute, impedire che si ammalino.

L'obiettivo primario della Pediatria Funzionale è infatti la vera prevenzione primaria, quella che mantiene il bambino in salute rispettando la fisiologia del suo organismo e i suoi bisogni funzionali.
Di fronte ad un bimbo malato la Pediatria Funzionale non si limita a curare il sintomo o la malattia ma si chiede “ perchè ” quel bambino è ammalato di quella malattia, “come” si è ammalato e cura quel bambino, non la sua malattia.

Per curare in Pediatria Funzionale è concesso tutto ciò che sia in grado di riportare l'organismo del bambino in salute.

Naturalmente, poiché ogni essere umano si ammala in maniera differente, la terapia sarà sempre personalizzata e rispettosa del paziente.

Si prediligerà per la cura ciò che è naturale e non invasivo sfruttando le proprietà del sole, dell'aria, dell'acqua, del calore, del cibo, dei sali minerali, delle erbe, dei massaggi, della reflessologia e dell'agopuntura.

A seconda dei casi si potrà attingere a composti medicamentosi non invasivi come quelli omeopatici e omotossicologici, ma anche a composti farmacologici organici di sintesi convenzionali come vitamine, aminoacidi, integratori, ormoni, corticosterioidi e, se necessario, a composti di sintesi “ anti” come antibiotici, antiistaminici, antipiretici e simili.

In casi selezionati e nel caso in cui i trattamenti siano l'unica possibilità per salvare la vita del bambino anche in Pediatria Funzionale si puo' ricorrere alla Chirurgia, alle infusioni di materiale biologico ( sangue o cellule), o ai trapianti d'organo.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.