fbpx
You are here:Home>Benessere>Psicologia e Spiritualità>Il Metodo dei Geni per Imparare e Sviluppare la creatività
Il Metodo dei Geni per Imparare e Sviluppare la creatività

Il Metodo dei Geni per Imparare e Sviluppare la creatività

Cosa sono le Mappe Mentali e perché funzionano

Qual è il segreto dei grandi Geni della storia e della contemporaneità? E come possiamo risvegliare il nostro genio in fatto di creatività e apprendimento?

Da circa trent'anni è diventata patrimonio comune la ricerca sui due emisferi del cervello: l'emisfero sinistro si occupa principalmente di parole, logica, numeri, analisi, sequenza; l'emisfero destro presiede soprattutto al ritmo, alla consapevolezza spaziale, alle dimensioni, all'immaginazione, ai colori, alla fantasticheria, alla consapevolezza "del tutto".

Quante volte abbiamo sentito dire che le persone considerate geniali riescono a utilizzare insieme i 2 emisferi del cervello? Ed effettivamente è possibile combinare numeri e immaginazione, parole e colori, logica e fantasticheria, analisi e consapevolezza.

Ok, ma...come è possibile fare questo?

Poche persone realmente sanno qual è il linguaggio naturale del nostro cervello e come utilizzarlo al meglio. Nell'articolo precedente, che puoi trovare qui, abbiamo descritto in breve questo linguaggio e il suo funzionamento; in estrema sintesi: il nostro cervello viene stimolato dai colori, che sono fondamentali per ricordare, e funziona per associazioni, collegando tra loro concetti chiave e immagini.

Pensaci un attimo, e cerca di visualizzare i tuoi pensieri; pensa ora ad una mela, poi al contadino che la raccoglie e la vende, poi pensa a chi la trasporta e la vende al mercato. Hai immaginato tutto questo come se fosse una lista di cose, o un'associazione continua di immagini?

Inoltre ogni immagine, come dice il detto, vale più di mille parole, e soprattutto quando sono enfatiche, assurde o esagerate rimangono indelebilmente impresse nella nostra mente.

Mappe mentali Tony Buzan 500

Se uniamo tutte queste caratteristiche alla conoscenza di quello che è chiamato "pensiero radiante", cioè la consapevolezza che il nostro cervello non pensa per liste o in modo lineare, ma da un centro verso l'esterno attraverso ramificazioni, che potenzialmente possono essere infinite, ecco allora che nasce la Mappa mentale®.

Negli ultimi anni dopo gli studi accademici e il mio lavoro come formatore ho avuto l'onore di conoscere l'inventore delle Mappe Mentali®: Tony Buzan. Geniale psicologo inglese che ad oggi è anche il più grande esperto in campo mondiale di creatività, apprendimento e innovazione per la mente umana.

Buzan nel mettere a punto le Mappe Mentali ha studiato proprio alcuni tra i più grandi geni della storia: Leonardo da Vinci, Chopin, Einstein nei loro appunti utilizzavano tutti in qualche modo il famoso "pensiero radiante", e univano formule matematiche e numeri a disegni nati dalla loro immaginazione.

Le Mappe Mentali® sono un metodo che viene utilizzato anche nelle Aziende più avanzate per organizzare al meglio la produzione, ridurre gli sprechi, fare brainstorming e far nascere nuove idee. Rimane famoso il caso di Boeing, in cui, attraverso la realizzazione di una mappa di circa 7 metri e mezzo è stato possibile per gli ingegneri apprendere in poche settimane dei processi che prima richiedevano alcuni anni di apprendistato. La Boeing ha stimato che il risparmio è stato di circa 11 milioni di dollari.

Avere su un foglio tutti i processi e le informazioni, in una modalità che utilizza al meglio le capacità del nostro cervello è utile per tutti: dagli studenti agli imprenditori, dagli insegnanti ai creativi.

Proprio per questo motivo ho deciso, con la collaborazione di alcuni partner, di invitare Tony Buzan in Italia il 14 Maggio per un seminario formativo unico aperto al pubblico e a chi vuole apprendere e praticare il vero "pensiero radiante" che i geni utilizzano; per scoprirlo clicca qui.

Ci vediamo presto con Tony per sviluppare il potenziale della nostra mente e la nostra genialità!

Qui sotto trovate il video dell'evento.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.