You are here:Home>Benessere>Psicologia e Spiritualità>Psicosomatica spirituale

Psicosomatica spirituale

Franco Nanetti 1510 Psicologia e Spiritualità

La verità è nei recessi del corpo

In ogni organo è iscritta una parte del nostro progetto di vita; in essi si depositano i nostri pensieri e vengono espresse e trattenute le nostre emozioni.

Quando un organo si ammala viene segnalato un blocco che investe altri piani della coscienza. Ogni malattia, ogni parte ferita del corpo, ogni organo debilitato è la traccia per abbracciare una causa più grande e più profonda, è un segnale da decifrare e decodificare, è un’occasione per comprendere compiti che dobbiamo ancora affrontare, per migliorare la nostra vita. 

La psicosomatica spirituale ci ricorda che la malattia è spesso l’inizio di un percorso di guarigione della coscienza.

Ogni guarigione non è semplice guarigione dalla malattia, ma è codificare un messaggio segreto utile perché si porti luce laddove c’è oscurità.

Se la medicina moderna, da Ippocrate in poi (400 a.C.), si è focalizzata sull’eliminazione del sintomo e della malattia, la medicina sacerdotale oltre la guarigione del corpo, si è sempre occupata della guarigione dell’anima. Come afferma Hans Bluher: “La sanità è salvezza ... togliere alla persona in modo repentino la propria patologia significa spostarla altrove”. La vera guarigione, scrive Dhalke “si compie nella materia e aldilà della materia”, questo stante a dire che è la malattia che ci guarisce e che bisogna trovare il coraggio di scendere in essa perché vi sia la risalita verso la salute. Il serpente che nel Paradiso ha reso l’uomo malato, è lo stesso serpente della verga di Esculapio che guardando verso l’alto ci conduce verso la guarigione. Scendere nella malattia non significa rinunciare agli interventi della medicina ufficiale, ma impegnarsi affinchè vi sia uno spazio per integrare il significato sotteso alla malattia a ciò che è stato escluso. Scrive Thorwold Dethlefsen: “Come la notte prepara il giorno, la malattia prepara la salute.”

Compito della psicosomatica spirituale non sta nel guarire dalla malattia ma dall’essere malati. Il focus della guarigione non è il sintomo, ma la persona.


Evento Correlato

Franco Nanetti terrà una relazione al Convegno di Medicina Energetica, Spiritualità e Fisica Quantistica che si terrà a Rimini il 27 maggio 2017.

L’intento del workshop è quello di offrire un orizzonte dove ognuno di noi possa attraverso il messaggio criptico della malattia esprimere e condividere ciò che forse in certi momenti della propria esistenza ha vissuto come indicibile sofferenza per troppo tempo da solo. Il metodo della “psicosomatica spirituale” si presenta come un itinerario di consapevolezza affinchè attraverso il corpo ognuno possa mettersi in ascolto dei messaggi segreti di ciò che è fonte di disagio e di sofferenza, e in essi trovare l’opportunità per ridare forza espressiva ai propri desideri e rendere superflua la malattia. Il seminario è esperienziale.

Per info e iscrizioni vai alla scheda evento cliccando qui.

 

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.