fbpx
You are here:Home>Eventi>Biosalus Festival>A Urbino il secondo convegno nazionale di epigenetica
A Urbino il secondo convegno nazionale di epigenetica

A Urbino il secondo convegno nazionale di epigenetica

Dalla genetica all'epigenetica. L'epigenetica del linguaggio, delle emozioni e dei comportamenti.

L'epigenetica ha radici antiche e accomuna la cultura occidentale a quella orientale. Il tema dell'autoconoscenza e dell’autoconsapevolezza, unisce un personaggio come Lao Tze, che nel VI secolo aC codifica per iscritto il Taoismo, ad Eraclito di Efeso filosofo greco antico, uno dei maggiori pensatori presocratici vissuto fra il VI e V aC. Anche allora, in un’epoca senza internet e senza globalizzazione, il mondo evidentemente condivideva già un patrimonio di idee comuni a più latitudini. A quei tempi la medicina, fra Oriente e Occidente, dava grande importanza alla prevenzione, all’autoguarigione e all’armonia fra l’essere umano e la Natura, basandosi anche sul terreno costituzionale e sulle predisposizioni del soggetto.

 

Nel settore della salute la medicina occidentale si è poi allontanata da tali principi, dando grande spazio ai concetti della medicina iper-specializzata e tendenzialmente sintomatica, perdendo di vista l’approccio olistico all’essere umano.

Recenti scoperte scientifiche e diversi studi stanno facendo riflettere anche molti di coloro che avevano abbracciato pienamente l’applicazione dei protocolli e l'approccio standardizzato. Anche in uno degli ambiti più difficili, come l’oncologia, si sta andando verso la personalizzazione della terapia.

Dopo anni di chiusura verso i principi della Medicina Olistica ed Integrata, tanti medici stanno quindi rimettendo in discussione il rapporto uomo–ambiente. I progressi nel campo dell’Epigenetica stanno aggiungendo elementi alla comprensione di quanto l’ambiente possa avere influenza sul patrimonio genetico dell’individuo e sullo stato di salute in senso lato. Spesso gli stati di malessere di alcune persone, quando non trovano immediata spiegazione, nascondono un’influenza negativa delle esperienze personali, sociali e ambientali, intese in senso ampio.

L’Epigenetica è una branca relativamente recente di conoscenze delle modificazioni chimiche al genoma, senza alterazioni nella sequenza del DNA. Vari studi hanno suggerito che lo stile di vita, i rapporti umani, l’educazione e l'ambiente giocano un ruolo importante sulla salute fisica, mentale ed emozionale dell’individuo. L’ambiente in cui si vive ha una forte incidenza nella generazione di molte malattie cronico-degenerative come il cancro. E' stato anche dimostrato che uno sbilanciato regime alimentare materno in gravidanza e disturbi metabolici durante lo sviluppo dell'embrione possono avere effetti persistenti sulla salute, ed essere trasmessi alla generazione successiva.

Ogni essere vivente ha un patrimonio genetico che rappresenta l’informazione che indirizza lo sviluppo e le capacità di adattamento all’ambiente di quel determinato individuo. A lungo si è creduto che la nostra programmazione genetica non fosse modificabile. I lavori scientifici degli ultimi anni ci dicono invece che le esperienze ambientali possono arrivare a incidere sul patrimonio genetico. E qui entra in campo quel ‘malessere’ poco spiegabile a cui abbiamo accennato prima.

La Medicina Tradizionale Cinese e l’approccio olistico ed integrato alla salute e alla malattia possono essere molto importanti. Secondo la tradizione orientale ogni persona sviluppa un certo tipo di personalità, in base alla propria natura genetica di partenza. Oggi sappiamo che le condizioni ambientali e la qualità delle relazioni umane possono incidere sul patrimonio genetico e portare a uno stravolgimento di quelle che rappresentavano le caratteristiche di base di un individuo.

Di qui la nascita della “distorsione” che porta alla sensazione di malessere. Conoscere noi stessi, dal punto di vista psico-fisico, anche con l’aiuto di un professionista che guarda al problema con un approccio olistico ed integrato, può, dove è possibile, far ripristinare la condizione di partenza e recuperare l'equilibrio psico-fisico del soggetto.

Di questi argomenti si parlerà l'1 e 2 ottobre a Urbino, al secondo convegno nazionale di Epigenetica.

Sotto l'intervista a uno dei relatori, Ernesto Burgio

 

Intervista al dott. Ernesto Burgio al Convegno di Epigenetica alla decima edizione di Biosalus

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.