fbpx
You are here:Home>Eventi>Seminari>Comprendere e affrontare l’insonnia: dal lavoro psicologico ai rimedi naturali
Comprendere e affrontare l’insonnia: dal lavoro psicologico ai rimedi naturali

Comprendere e affrontare l’insonnia: dal lavoro psicologico ai rimedi naturali

Mercoledì 23 novembre saranno i disturbi del sonno il tema del nuovo seminario gratuito di Salute in Tour

Il Sonno è un bisogno primario, la cui durata varia da persona a persona: vi sono dormitori brevi e lunghi dormitori, così come si può essere predisposti ad un più precoce o più tardivo risveglio mattutino.

Il bisogno di sonno varia anche in base all’età, assumendo andamenti caratteristici nella durata enella qualità (intensità e stabilità del sonno). Il ritmo sonno-veglia è un tipico ritmocircadiano, controllato da orologi interni in grado di sincronizzaregli stimoli esterni (come l’alternanza luce-buio)con le variazioni fisiologiche interne (neurotrasmettitori, temperatura corporea, concentrazione ematica di ormoni, ecc).

Nonostante il fatto che il sonno sia un bisogno primario degli esseri umani, non sempre esso funziona in maniera ottimale, potendo dar luogo anche a dei veri e propri disturbi. I Disturbi del Sonno vengono classificati, a livello internazionale, dai più autorevoli manuali diagnostici (ICSD-3 e DSM5); particolare interesse desta l’Insonnia, essendo questa, tra i disturbi del sonno, quello più diffuso al mondo.

Sono a maggiore rischio di Insonnia i lavoratori turnisti, le persone anziane, o di sesso femminile (per l’alta frequenza di insonnia durante il menarca, la menopausa, la gravidanza),con disturbi depressivi osindromi dolorose croniche, e chi vive condizioni di disagio sociale.

Nelle persone anziane, tuttavia, essa assume un carattere più fisiologico, in quanto il sonno con l’avanzare dell’età, diventa meno stabile e ristoratore; le insonnie in età evolutiva, al contrario, destano maggiore preoccupazione dal momento che la struttura fisiologica del sonno del bambino si caratterizza per alti livelli di stabilità, intensità e continuità.

L’Insonnia viene in genere descritta per durata, periodo di insorgenza, cause e tipologia. È risaputo che, a lungo andare, la deprivazione di sonno, soprattutto quando diventa cronica, comporta gravi conseguenze sulla salute, la sicurezza e i costi sociali.

Attraverso il lavoro psicologico e psicoterapeutico,è sicuramente possibile affrontare anche i problemi di Insonnia. Esistono diversi modelli e tecniche (psicoterapeutiche e non) che da sempre si cimentano in questa “sfida”, ponendosi l’obiettivo di eliminare gli ostacoli che intervengono nella preparazione al sonno. Qui viene preso in considerazioneil modello teorico e metodologico della Psicologia Funzionale.

Tale modello approccia la persona nell’interezza dei suoi Funzionamenti psicocorporei (integrati cioè a livello cognitivo, emotivo, posturale e fisiologico) e consente, pertanto, di arrivare ai sistemi di regolazione profonda dell’organismo, come la respirazione,ed ottenere risultati molto soddisfacenti. Riguardo l’Insonnia e, nello specifico, le difficoltà di addormentamento, il lavoro permette di riaprire modalità più salutari dei Funzionamenti coinvolti nel delicato processo di transizione dalla veglia al sonno.

Per chi desidera approfondire l'argomento, è possibile partecipare all'incontro gratuito di mercoledì 23 novembre che si terrà a Napoli pre-iscrivendosi on-line.

Le relatrici dell'incontro saranno la Psicologa e psicoterapeuta Chiara Aruta per la parte legata alla sfera psicologica e la Naturopata Laura Intrito per la parte legata ai rimedi naturali per l'insonnia, in particolare la fitoterapia.

Data e sede del seminario:
Mercoledì 23 novembre 2016 -ore 17.30
Fondazione Humaniter - Piazza Vanvitelli 15 Napoli

Sulla pagina Orizzonti del sito dell'Istituto di Medicina Naturale è invece possibile visionare tutti gli altri appuntamenti e il programma completo di Salute in Tour.

Vi aspettiamo!

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.