fbpx
You are here:Home>Benessere>Alimentazione>Magnesio: Il quotidiano alleato del benessere
Magnesio: Il quotidiano alleato del benessere

Magnesio: Il quotidiano alleato del benessere

L’elemento essenziale per la vita della cellula


Il magnesio è un minerale essenziale per tutti gli esseri viventi: nelle piante è fondamentale per la clorofilla, nell’uomo ricopre un ruolo centrale sotto vari aspetti funzionali, infatti, nel tempo la sua importanza è stata sempre più rimarcata in vari processi fisiologici.

Nell’organismo umano:

  • sono presenti circa 24 g di magnesio
  • è il secondo minerale più presente all’interno delle nostre cellule dopo il potassio
  • è contenuto per oltre il 60% nelle ossa e per il 25% nei muscoli
  • rientra nei meccanismi di regolazione di minerali come calcio, sodio e potassio
  • è coinvolto in oltre 300 attività enzimatiche
  • mantiene il regolare metabolismo energetico e la funzionalità del sistema nervoso

Per tal motivo è importante garantirne un adeguato apporto con una sana alimentazione e, quando necessario, con una giusta integrazione.

Perchè il fabbisogno di magnesio può variare?

La carenza di magnesio può dipendere da molteplici fattori e può essere molto comune. L’aumento del suo fabbisogno è dovuto a stili di vita frenetici, stress e un’intesa attività motoria o cognitiva.

L’ eccesso di alcuni cibi come tè, caffè o zuccheri semplici, cibi di scarsa qualità, tecniche di coltivazioni intensiva o l'uso eccessivo di pesticidi concorrono a ridurre l’apporto di magnesio

Tra i sintomi che potrebbero indicare una carenza di magnesio ci sono stress, sbalzi d’umore, stanchezza, disturbi ossei e fastidi muscolari.

Cosa dice la scienza


Studi scientifici, che hanno coinvolto oltre 5.000 soggetti, hanno riscontrato una assunzione di magnesio inferiore alla quantità raccomandata nel 72% degli uomini e 77% delle donne, per questo è importante integrare il magnesio.

Successivi studi hanno evidenziato che circa il 40% della popolazione europea assuma in media quantitativi inferiori di magnesio rispetto ai dosaggi consigliati.

Altri dati mostrano che una dieta occidentale apporti quantità di magnesio fino al 50% inferiore rispetto al valore nutritivo di riferimento per la salute.

I ruoli del magnesio


EFSA (European Food Safety Authority) è l’autorità europea per la sicurezza alimentare che si occupa di proteggere la salute dei consumatori europei e garantire la sicurezza degli alimenti. EFSA fornisce consulenza ed emette pareri scientifici riguardo i rischi e i benefici salutistici o nutrizionali degli alimenti.

Nel 2006 questa autorità ha valutato e ritenuto veritieri un primo elenco di claim o indicazioni per la salute che sono in continuo aggiornamento che, sulla base di dati scientifici, indicano gli effetti benefici di vari nutrienti e sostanze funzionali e i dosaggi consigliati.

Il Magnesio è uno dei nutrienti a cui sono stati riconosciuti il maggior numero di benefici per la salute.

Infatti, esso contribuisce:

  • alla riduzione di stanchezza e affaticamento
  • al normale metabolismo energetico
  • al normale funzionamento del sistema nervoso
  • alla normale funzione muscolare
  • alla normale sintesi proteica
  • alla normale funzione psicologica
  • al mantenimento di ossa normali
  • al mantenimento di denti normali
  • al mantenimento dell’equilibrio elettrolitico

EFSA ha indicato dei dosaggi medi giornalieri che variano a seconda dell’età, sesso e costituzione corporea.

  • 3-10 anni: 220-240 mg
  • 10-18 anni: 295-300 mg
  • 18-65 anni: 305-375 mg
  • 65-75 anni: 290-360 mg
  • > 75 anni: 290-325 mg

Emerge quindi che le quantità di Mg giornaliere aumentano con l’avanzare dell’età e dai 65 anni si mantengono comunque su significativi quantitativi giornalieri, evidenziandone l’importanza anche in età adulta.

Bibliografia:
1. Davis DR et al. (2004). Changes in USDA Food Composition Data for 43 Garden Crops, 1950 to 1999; Original Res
2. EFSA Journal 2009; 7(9):1216
3. Fatuzzo P et al. (2016). Review: UPDATE sul metabolismo del magnesio; Giorn It Nefr
4. Galan P et al. (1997). Dietary magnesium intake in a French adult population; Mag Res
5. Gröber U et al. (2015). Magnesium in Prevention and Therapy. Review; Nutrients
6. Marles RJ (2016). Mineral Nutrient Composition of Vegetables, Fruits and Grains: The Context of Reports of Apparent Historical Declines; J Food Comp Analysis
7. Mayer AM (1997). Historical changes in the mineral content of fruits and vegetables; Brit Food J
8. Mensink GBM et al. (2012). Mapping low intake of micronutrients across Europe; Brit J Nutr
9. Spencer H et al. (1994). Effect of magnesium on the intestinal absorption of calcium in man; J Am Coll Nutr

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.