You are here:Home>Benessere>Alimentazione>Metti in tavola l'estate: le regole d'oro e una ricetta piena di colore

Metti in tavola l'estate: le regole d'oro e una ricetta piena di colore

Cristina Settanni 572 Alimentazione

Lista della spesa? Sceglila in base a forme, sapori e colori del cibo.

Oramai lo sappiamo tutti: in estate il nostro organismo ha bisogno di minori apporti calorici perché il divario tra temperatura dell’ambiente e la temperatura corporea è minimo e quindi occorre meno energia per mantenere il metabolismo basale.

Le raccomandazioni di consumare più vegetali freschi e crudi sono pressanti e provengono un po’ da ogni parte. Ma in pratica riusciamo davvero ad attenerci, nella vita di tutti i giorni, a queste regole d’oro?

Ricordiamoci innanzitutto che il cibo non è solo benzina con la quale fare il pieno, ma ciò che dà forma al nostro corpo e orienta la nostra mente. Come?

Le verdure che crescono verticalmente, come i porri o le cime di rapa, hanno un effetto espansivo nel corpo, aiutano a nutrire la pelle, migliorano la circolazione e distribuzione di sangue e linfa e portano leggerezza nel piatto. Le verdure rotonde, come la zucca e i cavoli, conferiscono un senso di equilibrio e calma e aiutano ad armonizzare lo zucchero nel sangue. Le radici creano forza nelle parti basse del corpo.
Possiamo anche vedere come i fagioli, che hanno la forma dei reni, sono considerati alimenti che nutrono e rafforzano e reni nella Medicina Tradizionale Cinese.

Nell’alimentazione estiva, dobbiamo giocare con i COLORI, anche questo è detto oramai da molti, ma teniamo soprattutto presente che ogni colore è creato da una qualità di vibrazione, proprio come nell’arcobaleno.

Vibrazioni a frequenza alta, come viola e verde, hanno un effetto stimolante ed espansivo, mentre colori come giallo e arancione hanno una frequenza basa e tendono a creare più calma ed energia che scende. Le foglie verdi aprono e stimolano la circolazione, mentre la zucca, le cipolle e le carote danno stabilità e forza interiore.

Anche il SAPORE influisce sul nostro organismo e la nostra mente: il gusto dolce dei cereali e di alcune verdure, regala un senso di armonia, mentre il gusto amaro stimola. Il piccante scioglie e porta il calore del corpo in superficie mentre il salato chiude e porta energia in profondità. Queste nozioni dovrebbero essere sempre tenute presente da chi cucina e da chi vuole usare il cibo come terapia.

Ecco quindi che le indicazioni generiche di mangiare più frutta e verdure si trasformano in arte e scienza allo stesso tempo. Il cibo è il mezzo più importante che abbiamo per mantenere la salute. Mangiamo quindi con questa consapevolezza. Un piatto di verdure colorate, magari con l’aggiunta di una manciata di mandorle ed una fetta di pane di segale o integrale, sarà un ottimo pasto completo.

Per dissetarci prendiamo l’abitudine di bere centrifugati di vegetali crudi che, privati solo delle fibre, sono ancora completi di tutto il loro corredo di vitamine, sali minerali ed enzimi.

Per quanto riguarda i condimenti, impariamo anche ad usare le spezie e le erbe aromatiche. Potrebbe sembrare che i loro sapori “caldi” siano impropri nei piatti estivi. Eppure vi si ricorre da sempre in quasi tutti i paesi dal clima tropicale e subtropicale. La ragione? Le temperature elevate espongono gli alimenti a maggiori rischi di contaminazioni e di alterazioni batteriologiche ed enzimatiche prima del consumo. Molte piante aromatiche per contro, costituiscono dei veri e propri antidoti, degli antisettici e disinfettanti a vari livelli. Altre sono in grado di aumentare la nostra risposta immunitaria. Ovviamente ci si dovrà regolare secondo i propri gusti e la tolleranza individuale, usandole sempre in piccole quantità, specialmente pepe e zenzero, che possono risultare irritanti se assunti in grandi dosi. Nessun problema invece per il nostrano peperoncino rosso, fresco o secco, idealmente abbinato con l’aglio, anch’esso potente disinfettante intestinale. Sempre in tema di disinfettante e battericida, facciamo anche generoso uso di succo di limone, dal sapore fresco e dissetante che riesce a mitigare il “calore” dagli aromi marcati.

Siamo in Estate, il sole e la fotosintesi sono in ogni boccone, così come l’evoluzione della vita sulla terra. Quando cucinate quindi, cercate la varietà nei colori, nelle consistenze, nei tempi di cottura, nei diversi tipi di forme e di profumi e di un arcobaleno di energie capace di stimolare tutte le capacità che l’essere umano può esprimere.

LA RICETTA DEL MESE
FUSILLI INTEGRALI MILLE COLORI

Ingredienti:

  • 350 gr fusilli integrali
  • 2 pomodori maturi
  • 1 carota
  • 1 grossa zucchina
  • 80 gr di piselli
  • 80 gr di cipolline
  • 100 gr di cime di broccoletti
  • 1 mazzetto di melissa fresca
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale q.b

Mondate e lavate le verdure, tagliatele a piccoli pezzi e lessatele in acqua bollente salata. Scolatele e passatele in padella con tre cucchiai di olio extravergine di oliva. Cuocete la pasta scolandola al dente, aggiungete alla pasta le verdure, unendo anche i pomodori crudi e le erbe tritate. Lasciate raffreddare la pasta e prima di portarla in tavola, irroratela con un cucchiaio di olio a crudo.

Il FIORE DEL MESE

Il Mulla Mulla, meraviglioso fiore australiano che ha la missione di dare refrigerio al corpo, regolare il calore interno e lenire il rossore della pelle causato dai raggi solari.

Si mettono 7 gocce di Mulla in una boccetta di vetro da 30 ml con contagocce, riempita con tre parti di acqua naturale e 1 parte di brandy. Se ne prendono 7 gocce al mattino e 7 alla sera direttamente in bocca.

Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.